A- A+
Economia
Caltagirone sale al 7,302%, con pegno sullo 0,6. Patto al 14,32%

Pegno su circa 9,1 milioni di azioni Generali

Francesco Gaetano Caltagirone ha costituito un pegno su circa 9,1 milioni di azioni Generali, pari a circa lo 0,6% del capitale e ha comprato uno 0,1% del capitale. La sua quota sale quindi al 7,302% (+0,098%). Il patto parasociale costituito con Leonardo Del Vecchio e la Fondazione Crt sale di conseguenza al 14,321%.

E' quanto emerge da due internal dealing di Borsa Italiana. A colpi di piccole operazioni oramai quasi quotidiane il costruttore romano rinsalda la sua posizione di secondo azionista del Leone di Trieste, dietro a Mediobanca (12,82% del capitale).

Gli altri azionisti rilevanti sono il patron di Luxottica (5,79%) e la famiglia Benetton (3,97%). Proprio ieri la Delfin di Del Vecchio ha comunicato di aver comprato tra il 19 e il 22 novembre 1,213 milioni di azioni di Generali portando la quota al 5,787% (+0,0767%). Anche i piccoli acquisti dell'imprenditore dell'occhialeria avvengono ormai con una cadenza molto serrata.

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    assicurazioni generalifrancesco caltagirone
    i più visti
    in evidenza
    La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

    Corporate - Il giornale delle imprese

    La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia


    casa, immobiliare
    motori
    ŠKODA KAROQ: il SUV boemo di grande successo si aggiorna

    ŠKODA KAROQ: il SUV boemo di grande successo si aggiorna

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.