A- A+
Economia
Cdp assume la figlia del ministro Padoan, che controlla la Cassa

Ovviamente c'è un curriculum vitae di tutto rispetto e con le skill adatte al ruolo per cui è stata chiamata. E anche le procedure interne sono state guidate dalla massima trasparenza e dalla rigorosa analisi delle presenza delle competenze richieste. Certo che, però, è quantomeno curioso che la Cassa depositi e prestiti, l'ente controllato con una quota dell'80% dal ministero dell'Economia e da poco affidata al duo Claudio Costamagna e Fabio Gallia, abbia assunto, secondo quanto fa sapere Il GiornaleEleonora Padoan, proprio la figlia del titolare del dicastero di via XX settembre.

Con una precedente esperienza di senior economist in Sace, la società pubblica di assicurazione dei crediti all'estero controllata proprio da Cdp, la Padoan, che andrà a occuparsi del settore della cooperazione e dello sviluppo internazionale, è stata scelta al termine di una procedura interna di "job posting" (non concorso pubblico, non appartenendo la Cdp all'apparato statale) che alla fine ha visto partecipare solo tre candidati e tutti interni alla Sace.

Il contratto (a tempo indeterminato) è partito dal primo luglio 2015 e la rampolla di casa Padoan è stata che assunta in Zona Cesarini con uno degli ultimi atti della vecchia amministrazione targata Bassanini-Gorno Tempini.

Tags:
cdppadoan

i più visti

casa, immobiliare
motori
Tecnologica ed elegante nuova DS 4 in arrivo a fine anno

Tecnologica ed elegante nuova DS 4 in arrivo a fine anno


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.