Advertisement
A- A+
Economia
Cgil, la gestione collegiale fa a cazzotti con la leadership di Landini

Cgil, la leadership di Landini tra personalismo e volontà di affrancarsi dagli accordi congressuali 

Non solo nella politica, anche nel sindacato prosegue e si rafforza la leadership. Un metodo di governo dei movimenti e di quello che rimane dei vecchi partiti politici. Berlusconi, Renzi, Salvini, Di Maio. Tutti leader di organizzazioni che attraverso l’uso smodato della propria immagine e della propria persona puntano a ridare smalto ai depotenziati corpi intermedi.

Nell’epoca della disintermediazione la leadership appare l’ultimo baluardo prima della bandiera bianca. Stavolta è il momento di Maurizio Landini che, dopo gli accordi con l’ex segretario Susanna Camusso e il duro confronto congressuale di Bari, si trova a gestire il più grande sindacato dei lavoratori italiani, la Cgil.

Gli accordi siglati a Roma, ma formalmente chiusi a fine gennaio a Bari, prevedono una gestione collegiale tra il vincitore Landini e il perdente Vincenzo Colla sostenuto dai pensionati. Di fatto Landini, collaudato uomo politico, cercherà di svincolarsi dall’abbraccio collegiale attraverso l’esercizio di una forte e costante leadership.

Il suo protagonismo iniziato a Roma con la manifestazione nazionale unitaria di inizio febbraio dimostra la volontà del nuovo segretario Cgil di fare leva sui suoi talenti e sul consenso che spera sempre crescente. Altro che spazio ai vicesegretari, di cui uno è proprio Colla, e alla segreteria confederale.

La gestione Landini della Cgil sarà caratterizzata da un forte personalismo, una leadership esercitata prepotentemente per affrancarsi dagli accordi congressuali e conseguire quella visibilità sociale capace, nel medio periodo, di portarlo, nel caso di un esecutivo di centrosinistra, ad un incarico di governo. Giorgia d’Errico, assistente dell’ex ministro del Lavoro Cesare Damiano, cura già oggi i rapporti di Landini con le Istituzioni. 

www.luigiesposito.it

Commenti
    Tags:
    maurizio landinicgil landini
    Loading...
    i più visti
    in evidenza
    Meghan-Harry, vince la Regina Addio al marchio Sussex Royal

    Royal Family News

    Meghan-Harry, vince la Regina
    Addio al marchio Sussex Royal


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Mercedes-Benz protagonista al Salone di Ginevra 2020

    Mercedes-Benz protagonista al Salone di Ginevra 2020

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.