A- A+
Economia
Mise, Tlc ad Ascani e crisi d'impresa a Todde: Giorgetti prepara le deleghe

Mentre è incalzato dai sindacati sugli innumerevoli tavoli di crisi (sbloccata la convovazione su Bekaert per domani), pare che il ministro per lo Sviluppo economico Giancarlo Giorgetti abbia dato il via, secondo alcune indiscrezioni, al processo di assegnazione delle deleghe Mise. Attribuzione che vede protagonisti i due viceministri Alessandra Todde (M5S) e Gilberto Pichetto Fratin (FI) e la sottosegretaria Anna Ascani (PD), un processo che sta creando qualche tensione fra i partiti in Via Veneto e che dovrebbe concludersi la prossima settimana dopo un giro di incontri faccia a faccia fra il ministro e i diretti interessati con delle proposte di assegnazione

Alessandra Todde ape
La viceministra del Mise Alessandra Todde

Al termine del round di riunioni, Giorgetti tirerà le fila attribuendo formalmente le deleghe, ripartizione attesa già venerdì della scorsa settimana.

Secondo quanto si vocifera nei corridoi del Mise, la cinquestelle Todde dovrebbe conservare la delega sulle crisi d’impresa, funzione rivendicata anche dal Pd che, anche per una stessa logica identitaria, ha voluto a capo del dicastero del Lavoro Andrea Orlando. Alla Ascani, invece, potrebbero andare le deleghe sul Fondo per l’imprenditoria femminile e quelle sulle telecomunicazioni mentre all’azzurro Pichetto Fratin le responsabilità su Pmi, Cooperative e Camere di commercio.

ANNA ASCANI

La sottosegretaria del Mise Anna Ascani

La risoluzione del rebus capitolino però non sarebbe  completa, perché resterebbero fuori, e quindi da assegnare, anche le deleghe su made in Italy, attrazione investimenti e politica industriale.

Non è stato possibile confermare i rumors presso la segreteria di Giorgetti, mentre alcune fonti Pd sottolineano ad Affaritaliani.it che non c’è ancora alcuna ufficialità nell'assegnazione e come nella ricomposizione dei diversi interessi lo schema finale di attribuzione potrebbe cambiare.

Intanto a quanto risulta, dopo che il ministro leghista ha chiamato al Ministero per venerdì mattina i sindacati sulla crisi dell’ex Ilva (ma le sigle, che per protesta si sono autoconvocate, chiedevano una convocazione generale per tutti i tavoli di crisi), i metalmeccanici stanno comunque valutando la possibilità di confermare il presidio, mantenendo lo stato di agitazione. 

@andreadeugeni

Commenti
    Tags:
    giancarlo giorgettideleghe misealessandra toddeanna scanipichetto fratin
    Loading...
    Loading...
    i più visti
    in evidenza
    Covid, tranquilli finirà tutto Mi raccomando vacciniamoci…

    Costume

    Covid, tranquilli finirà tutto
    Mi raccomando vacciniamoci…


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Peugeot 508 Sport Engineered, ruggito e sostenibilità in un’unica auto

    Peugeot 508 Sport Engineered, ruggito e sostenibilità in un’unica auto

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.