A- A+
Economia

 

Saccomanni

"A settembre vedremo se fare un'ulteriore accelerazione" dei pagamenti dei debiti arretrati delle pubbliche amministrazioni nei confrotni delle imprese "aggiungendo un ulteriore importo che potrebbe essere stimato a oggi prudenzialmente in ulteriori 10 miliardi, portando il totale a 50 miliardi nell'arco di 12 mesi". Lo ha detto il ministro dell'Economia, Fabrizio Saccomanni che ha ricordato che c'e' "l'impegno solenne" del governo "a procedere speditamente" sul fronte dei pagamenti dei debiti delle pubbliche amministrazioni e che sono stati già messi a disposizione degli enti locali 15,7 miliardi per rimborsare le imprese.

"Abbiamo fatto un sondaggio sui primi 20 comuni che hanno ricevuto i fondi - ha spiegato il ministro - e su questi 17 hanno gia' provveduto a saldare i debiti per una cifra oltre 80 milioni di euro. Dalla Cdp abbiamo saputo che 660 enti locali hanno effettuato pagamenti per 1,1 miliardi a favore di 20mila creditori". Saccomanni ha ribadito che la prossima rendicontazione sarà prima delle ferie di agosto. Quanto all'ordine di grandezza totale dei debiti dell p.a, le cifre che circolano (circa 90 miliardi) secondo il ministro sono "leggermente sovrastimate" perche' "basate su stime fatte dal lato dei creditori". A settembre, ha ricordato, "avremo la mappatura completa dell'effettivo ammontare dei debiti".

Tags:
debitipasaccomanni
i più visti
in evidenza
Ludovica Pagani incanta Cannes Forme mozzafiato e abito Missoni

Il suo look infiamma la Croisette: FOTO

Ludovica Pagani incanta Cannes
Forme mozzafiato e abito Missoni


casa, immobiliare
motori
Nuovo ŠKODA KAROQ: design più raffinato e miglior efficienza

Nuovo ŠKODA KAROQ: design più raffinato e miglior efficienza

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.