A- A+
Economia
Elkann investe ancora in Philips: Exor sale al 17,5% del capitale

Philips, Exor sale al 17,5% del capitale

La famiglia Agnelli continua a puntare su Philips aumentando ulteriormente la propria partecipazione nel capitale del gruppo, che negli ultimi anni ha abbandonato l'elettronica di consumo e i prodotti per l'illuminazione per concentrarsi sulle apparecchiature e dispositivi medici.

Secondo Bloomberg e un documento ufficiale della SEC (Securities and Exchange Commission) degli Stati Uniti, la holding Exor aveva già acquisito circa il 15% di Philips ad agosto per un costo di circa 2,6 miliardi di euro, quota salita al 16,1% a maggio. Ora, ha ulteriormente rafforzato la sua posizione di principale azionista, raggiungendo il 17,51% con l'acquisto di 19,5 milioni di azioni per circa 481 milioni di euro. Complessivamente, Exor ha investito circa 3,3 miliardi di euro per questa partecipazione, che ai prezzi di mercato attuali vale circa 4,2 miliardi di euro.

Secondo quanto riportato da Il Sole 24 Ore, l'investimento è stato realizzato tramite l'acquisto di azioni sul mercato e un accordo con una grande istituzione finanziaria. Tale accordo prevedeva la nomina di un rappresentante di Exor nel consiglio di sorveglianza di Philips e l'impegno di Exor a rimanere un investitore di minoranza a lungo termine.

LEGGI ANCHE: Philips, la controllata di Elkann giù in Borsa: colpa dei ventilatori tossici

Già nell'agosto 2023, l'accordo permetteva a Exor di aumentare la sua partecipazione fino al 20% del capitale ordinario di Philips. Roy Jacobs, amministratore delegato di Royal Philips, aveva accolto favorevolmente l'investimento di Exor, sottolineando come la visione di lungo termine e l'attenzione per la salute e la tecnologia fossero in linea con la strategia di Philips e il suo potenziale di crescita. “L'investimento di Exor, la sua prospettiva di lungo termine e la crescente attenzione per la salute e la tecnologia si sposano bene con la nostra strategia e con il notevole potenziale di creazione di valore. Accogliamo Exor come investitore di lungo termine in Philips, dato il suo successo e la chiara strategia di crescita nei settori della salute e della tecnologia”, aveva dichiarato Jacobs.


 






in evidenza
Il grande salto compiuto da Zara: dal fast fashion al mondo del lusso

Boutique eleganti, collaborazioni costose e... L'analisi

Il grande salto compiuto da Zara: dal fast fashion al mondo del lusso


motori
CUPRA oltre l’automotive, nasce la partnership con la 37a Louis Vuitton America’s Cup

CUPRA oltre l’automotive, nasce la partnership con la 37a Louis Vuitton America’s Cup

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.