A- A+
Economia
Enel, maxi-richiesta per bond in 3 tranche. Domanda superiore a 10,4 miliardi

Maxi-richiesta per le obbligazioni Enel con scadenza 6, 9, 15 anni in corso di collocamento: gli ordini complessivi hanno superato i 10,4 miliardi di euro. La tranche con scadenza 2027 ha raccolto ordini per oltre 3,1 miliardi di euro: l'emissione sarà di 1 miliardo e lo spread di rendimento riconosciuto ai sottoscrittori sara' di 38 punti base sopra il tasso midswap (65 basis point la guidance iniziale).

La tranche al 2030, per la quale sono pervenute richieste per oltre 3,6 miliardi di euro, avrà un ammontare di 1,25 miliardi e pagherà un rendimento di 50 punti base (80 la guidance) sopra il midswap di riferimento La tranche più lunga, 2036, sara' da 1 miliardo di euro - a fronte di una domanda di oltre 3,7 miliardi, e rendera' 65 punti base sopra il midswap (100 l'indicazione iniziale).

Le banche impegnate nell'operazione sono Banca Akros, Bbva, Bnp Paribas, Credit Agricole, CaixaBank, Deutsche Bank, Goldman Sachs, Intesa Sanpaolo, Ing, JpMorgan, Mediobanca, Natixis, Santander, Societe Generale e Unicredit. 

Commenti
    Tags:
    enelbond enel 3 tranche
    S
    i più visti
    in evidenza
    Casaleggio-Sabatini, che coppia Mano nella mano in dolce attesa

    Paparazzati in un hotel di lusso

    Casaleggio-Sabatini, che coppia
    Mano nella mano in dolce attesa


    casa, immobiliare
    motori
    Prende il via da Cagliari il raoadshow ELECTRIQA firmato Mercedes

    Prende il via da Cagliari il raoadshow ELECTRIQA firmato Mercedes

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.