A- A+
Economia
Le conseguenze dell'autore (in Borsa): Mediaset brinda a La grande bellezza

twitter@paolofiore

E poi dicono che con la cultura non si mangia. Anche la Borsa gioisce per Paolo Sorrentino e il suo trionfo ai Golden Globs. La grande bellezza è prodotto e distribuito da Medusa Film, società del gruppo Mediaset. E il biscione brinda con un rialzo del 2,98% a 3,87 euro.

I Golden Globes sono garanzia di rilancio. Ma soprattutto consentono di sfondare la porta più resistente per il cinema europeo, quella del mercato Usa. Per il distributore di certo una notizia eccellente. Se poi la pellicola interpretata da Tony Servillo dovesse centrare l'accoppiata Golden Globs-Oscar, la propulsione verrebbe moltiplicata. 

L'ultimo film italiano ad aver fatto il bis, Nuovo Cinema Paradiso nel 1989, ha messo in tasca negli Usa poco meno di 12 milioni di dollari. Per fare un confronto, La grande bellezza ha incassato in Italia 6,7 milioni.

Il globo d'oro è una tappa. La meta è l'Academy Awards, vero Re Mida del mercato. Non a caso La vita è bella, ultimo vincitore tricolore nel 1999, è il secondo maggior incasso di sempre negli Usa per un film straniero ed il primo italiano. Benigni incassò 57 milioni di dollari negli Stati Uniti (e 229 nel mondo). Meglio del comico toscano ha fatto solo La tigre e il dragone (128 milioni di dollari), lungometraggio firmato Ang Lee che, neanche a dirlo, centrò l'accoppiata Golden Globe-Oscar nel 2001. 

Per i bookie La grande bellezza è il favorito: l’Oscar per il miglior film straniero è pagato a 1,90. L'Italia tifa per Sorrentino. Medusa spera (e intanto festeggia in Borsa). 

 

Tags:
la grande bellezzamediasetsorrentino
i più visti
in evidenza
Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

Esportazioni

Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane


casa, immobiliare
motori
Citroën Ami 100% ëlectric: la rivoluzione della mobilità urbana è in vetrina

Citroën Ami 100% ëlectric: la rivoluzione della mobilità urbana è in vetrina

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.