A- A+
Economia
Lagarde lancia l'allarme sull'inflazione: "Atterraggio morbido non garantito"
Christine Lagarde

Bce, Lagarde è preoccupata dalla situazione geopolitica internazionale. Nessuna previsione sul taglio dei tassi

Christine Lagarde considera il periodo buio per l'Europa non ancora alle spalle e nonostante il calo dell'inflazione chiede cautela e resta prudente sulle previsioni. "Abbiamo fatto molta strada nella lotta all’inflazione, ma il nostro lavoro - dice Lagarde e lo riporta Il Sole 24 Ore - non è finito e dobbiamo rimanere vigili". Per questo Lagarde non ha dato nessuna indicazione sul prossimo taglio dei tassi. Si prevede che l’inflazione ritornerà sotto al target del 2% nell'ultima parte del prossimo anno, ma Lagarde ora parla di "atterraggio morbido non garantito". E poi entra ancora di più nel dettaglio sui rischi. "Bisogna evitare una recessione o un forte deterioramento dell’occupazione", per questo non intende sbilanciarsi, complici anche le recenti tempeste della geopolitica, da cui si è tenuta volontariamente lontana.

Leggi anche: Inflazione, Istat conferma: a maggio +0,2 su mese e +0,8% su anno

"Nell’ottobre 2022, - prosegue Lagarde - l'inflazione ha raggiunto un picco del 10,6%. Nel settembre 2023, l'ultima volta che abbiamo aumentato i tassi, si era ridotta di oltre la metà, al 5,2%. E poi, dopo nove mesi in cui abbiamo mantenuto i tassi fermi, abbiamo visto l’inflazione dimezzarsi nuovamente al 2,6%, il che ci ha portato a tagliare i tassi per la prima volta a giugno". Il discorso di Lagarde ha analizzato i rischi, il percorso e i costi della politica monetaria, dando risalto all’impatto sull’economia del rialzo dei tassi. "Ma se il nostro percorso politico ha contribuito a domare l’inflazione, ha anche frenato la crescita economica", ha puntualizzato Lagarde, aggiungendo che "i tassi sono aumentati costantemente e sono rimasti alti mentre l’economia ristagnava per cinque trimestri consecutivi".

"La solidità del mercato del lavoro - conclude Lagarde - ci consente di prendere tempo per raccogliere nuove informazioni, ma dobbiamo anche essere consapevoli del fatto che le prospettive di crescita rimangono incerte - ha detto -. Tutto questo è alla base della nostra determinazione a dipendere dai dati e a prendere le nostre decisioni politiche riunione per riunione".






in evidenza
Affari in Rete

Esteri

Affari in Rete


motori
NISMO torna in Europa con la nuova Nissan Ariya NISMO elettrica

NISMO torna in Europa con la nuova Nissan Ariya NISMO elettrica

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.