A- A+
Economia
letta 500 1

La ripresa è sempre più vicina. Interrompere l'esperienza del governo "sarebbe un delitto". Ecco la risposta di Enrico Letta a chi mette in discussione le larghe intese. Tanto più che "cominciano a percepirsi i primi segnali di ripresa dell'economia. E' fondamentale però - afferma il presidente del Consiglio - mantenere la stabilità".

A provare la tenuta del Paese, Letta, parlando ai parlamentari di Scelta Civica, ha citato lo spread. Il differenziale Btp-Bund si è mantenuto al di sotto della soglia dei 270 punti nonostante la condanna di Silvio Berlusconi. Un colpo che in altri tempi avrebbe svegliato la speculazione finanziaria visti i potenziali effetti sulla stabilità del governo. Il rendimento dei titoli decennali non si è impennato, rimanendo al 4,34%. Una mano l'ha data di sicuro (ancora una volta) Mario Draghi. L'annuncio che il tasso allo 0,5% non è la soglia minima cui la Bce potrebbe arrivare ha dato fiducia. E Supermario si è dimostrato più influente di una sentenza dagli effetti potenzialmente devastanti.  

L'inattesa stabilità è un incoraggiamento che ha spinto Letta a sostenere che "sarebbe assurdo interrompere ora l'attività del governo. Dobbiamo andare avanti in questa direzione per risolvere i problemi dei cittadini".  Il nodo Berlusconi, però, rimane. E il presidente del Consiglio ha cercato di chiarire la sua posizione, stretta tra esigenze di governo e convinzioni di partito: "L'interesse generale del Paese e quello di una singola parte  legittima, di ogni parte politica, possono coincidere o meno, ma ognuno poi deve assumersene responsabilità...".

 
Tags:
lettaripresaspread

i più visti

casa, immobiliare
motori
Mercedes partnership con Phi Beach

Mercedes partnership con Phi Beach


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.