A- A+
Corporate - Il giornale delle imprese
Coronavirus, Atlantia: piano di assegnazione gratuita di azioni al Gruppo

Coronavirus, Atlantia delibera un piano di assegnazione gratuita di azioni ai dipendenti del Gruppo. 

Il Consiglio di Amministrazione di Atlantia, riunitosi oggi, ha deliberato un piano di assegnazione gratuita di azioni agli oltre 12.000 dipendenti delle società italiane del Gruppo: oltre alla holding, a beneficiare della misura saranno quindi i lavoratori a tempo indeterminato di Autostrade per l’Italia, di Aeroporti di Roma, di Telepass e delle rispettive controllate, oltre che delle altre società del Gruppo

Ad ogni dipendente verranno assegnate 75 azioni di Atlantia, che agli attuali prezzi di Borsa corrispondono a un controvalore di circa 1.000 euro. Il piano prevede un numero massimo di azioni pari a 975.000, che equivale al 12% delle azioni proprie attualmente in portafoglio della società. Il piano sarà sottoposto all’approvazione dell’Assemblea dei Soci del prossimo 29 maggio e l’attribuzione ai dipendenti è prevista entro il corrente anno. Le azioni saranno depositate gratuitamente presso un conto titoli vincolato per un periodo di tre anni, al termine del quale saranno nella disponibilità del dipendente.

Si tratta di un’operazione significativa di distribuzione gratuita di azioni al personale, la cui finalità è rafforzare ulteriormente il legame tra il Gruppo Atlantia e i propri lavoratori in Italia, in un momento di drammatica difficoltà per l’intero sistema Paese. Si verrà così a creare un vero e proprio “azionariato diffuso” tra tutti i dipendenti, il cui scopo è stimolarne e favorirne la partecipazione alle sfide che attendono il Gruppo. 

Nel corso della seduta, il Presidente Fabio Cerchiai e l’Amministratore Delegato Carlo Bertazzo hanno comunicato al Consiglio la decisione di rinunciare al 25% dei propri compensi fissi 2020 da maggio a fine anno, conferendo gli importi alla raccolta fondi promossa dal management del Gruppo. Le risorse saranno destinate al fondo istituito dal Comune di Genova per incrementare il numero dei buoni spesa alimentare per i cittadini genovesi in condizioni di difficoltà economica a causa del Coronavirus. Una quota sarà, inoltre, impiegata per sostenere iniziative a favore delle famiglie dei dipendenti del Gruppo Atlantia in Italia, come ad esempio “bonus babysitter” per i genitori che torneranno al lavoro al termine dell’emergenza Covid-19.

Infine, visto il contesto di particolare difficoltà del sistema economico nazionale, i cui effetti stanno incidendo in modo significativo sull’andamento del traffico delle infrastrutture gestite da diverse società del Gruppo, nel 2020 non sarà avviato alcun piano di incentivazione a breve e lungo termine per il management.

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    coronaviruscoronavirus italiacoronavirus newscoronavirus ultime notizieatlantiaatlantia azioniatlantia news
    i più visti
    in evidenza
    Risolvi il tuo Debito: aiutate più di 300 mila persone in 12 anni di attività

    Corporate - Il giornale delle imprese

    Risolvi il tuo Debito: aiutate più di 300 mila persone in 12 anni di attività


    casa, immobiliare
    motori
    Nuova KIA EV6: arriva in Italia la rivoluzione elettrica coreana

    Nuova KIA EV6: arriva in Italia la rivoluzione elettrica coreana

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.