Per segnalazioni: corporate@affaritaliani.it
A- A+
Corporate - Il giornale delle imprese
Inaz, vinto il premio "Di padre in figlio"

Gruppo Inaz, medaglia d'oro per il premio "Di padre in figlio" nella categoria "Donne al comando"

Si è tenuta nei giorni scorsi la cerimonia di premiazione del Premio “Di padre in figlio - Il gusto di fare impresa – XI Edizione”, evento promosso da Credit Suisse e KPMG, con il contributo di Mandarin Capital Partner e il supporto scientifico della LIUC Business School. Il Premio si rivolge a imprenditori appartenenti almeno alla seconda generazione, alla guida di aziende famigliari con sede legale in Italia e con un fatturato superiore a 10 milioni di euro, con il fine di valorizzare storie e percorsi di passaggi generazionali di successo, dove “la passione all’intrapresa” dei genitori ha permesso ai figli di esaltare e garantire la continuità dell’attività.

Anche Gruppo INAZ (Milano), giunta ormai alla seconda generazione e guidata da Linda Orsola Gilli, è tra i vincitori nella categoria “donne al comando”. Dal 1948 INAZ si occupa di software e soluzioni per gestire e amministrare il personale. Una leadership al femminile in un ambito fortemente tecnico-informatico alla quale va il merito di aver valorizzato l’importanza delle risorse umane all’interno dell’azienda offrendo software e soluzioni per amministrare, gestire e organizzare il lavoro. Il nome sta per «INnovazione AZiendale»: ragione del loro successo e contenuto della loro offerta commerciale. Grazie alla partnership con Olivetti è stata la prima azienda a lanciare una soluzione completamente informatizzata delle procedure retributive del personale. Sin dall’inizio è forte la presenza femminile nella leadership aziendale, in particolar modo dagli anni Ottanta con l’ingresso in azienda di Linda Orsola Gilli, a cui successivamente si sono affiancati i figli Ludovica e Valerio.

Le parole di Sciascia e Lazzarotti co-direttori di FABULA

“Gruppo INAZ rappresenta un ottimo esempio di buona governance aziendale e leadership al femminile. Le migliori imprese familiari sono quelle che regolamentano la relazione fra famiglia e impresa attraverso l’adozione di organi e documenti deputati a questa funzione, come il «consiglio di famiglia» e l’»accordo di famiglia». Pur avendo incontrato diverse imprese che sono state in grado di sviluppare meccanismi di governance adeguati, è evidente che si tratta di casi rari” commentano Salvatore Sciascia e Valentina Lazzarotti, co-direttori di FABULA, il Family Business Lab della LIUC – Università Cattaneo che ha curato lo screening dei casi e la raccolta e l’analisi dei dati.

Vincitore assoluto del premio “Di Padre in figlio” per il miglior passaggio generazionale è Lavazza Group. Menzione speciale, oltre che per Gruppo INAZ, anche a: Ilpra Spa per “apertura del capitale”, Gruppo Desa per “fratelli al comando”, San Marco Group SPA e Zerbinati per “giovani imprenditori”, Gruppo Tampieri per la categoria “innovazione”, Sideralba Spa Gruppo Rapullino per “internazionalizzazione”, Carlo Pellegrino&C Spa per “piccole imprese”, Levoni e Società Editrice Sud nella categoria “storia e tradizione”.

“Hanno partecipato imprese familiari provenienti da tutto il Paese, seppur prevalentemente dal Nord (79%): un vero «giro d’Italia» del family business. Moltissime le imprese familiari con una significativa storia alle spalle: il 73% delle partecipanti ha più di 50 anni di vita. Il 73% di loro è composto da PMI, metà delle quali con un fatturato tra i 10 e i 20 milioni di euro. Oltre la metà delle imprese candidate ha inoltre al comando un team formato da fratelli/sorelle, ma solo il 12% ha una donna come leader. Il 18% ha uno o più leader under 40. Sono tutte belle e significative storie di imprese e di famiglie, e da seguire per un business di successo all’interno di un seppur complesso passaggio generazionale” concludono Salvatore Sciascia e Valentina Lazzarotti.

Commenti
    Tags:
    credit suissedonne al comandogruppo inazinazkpmgliuc business schoolpremio di padre in figlio




    Gli Scatti d’Affari

    Expo 2025 Osaka e ADI: lanciato il premio Compasso d’Oro International Award

    Gli Scatti d’Affari

    Nespresso, presentata la nuova collezione colorata da Pantone

    Gli Scatti d’Affari

    Polo Logistica FS, Baraclit e Gruppo Grendi insieme per un trasporto integrato

    Gli Scatti d’Affari

    Sisal: presentato il Bilancio di Sostenibilità 2023

    Gli Scatti d’Affari

    GSR, Senstation Summer: inaugurato il villaggio sportivo nel centro di Milano

    Gli Scatti d’Affari

    Gruppo FS presenta il Frecciarossa per i 160 anni della Croce Rossa Italiana

    Gli Scatti d’Affari

    L’Oréal, volge al termine la XXII edizione italiana di 'For Women in Science'

    Gli Scatti d’Affari

    Fincantieri è contro la violenza di genere con il progetto Respect For Future

    Gli Scatti d’Affari

    Open Fiber protagonista al ACM Sigmetrics: AI per una rete FTTH efficiente

    Gli Scatti d’Affari

    SEA e COSTIM presentano ‘LAD’: il nuovo quartiere all’idroscalo aperto a tutti

    Guarda gli altri Scatti
    
    in evidenza
    Affari gastronomici/ Il direttore Perrino dialoga con gli chef Antonella Ricci e Vinod Sookar. La presentazione del libro di ricette "Dalla Puglia con amore"

    Guarda il video

    Affari gastronomici/ Il direttore Perrino dialoga con gli chef Antonella Ricci e Vinod Sookar. La presentazione del libro di ricette "Dalla Puglia con amore"


    motori
    Nuova Audi RS Q8: record al Nurburgring

    Nuova Audi RS Q8: record al Nurburgring

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.