Per segnalazioni: corporate@affaritaliani.it
A- A+
Corporate - Il giornale delle imprese
Newlat food acquisisce Princes e presenta il nuovo Piano Industriale 2024-2030

Newlat food annuncia il nuovo Piano Industriale 2024-2030 dopo l'acquisizione di Princes Limited: l'obiettivo è diventare leader nel settore alimentare europeo

Newlat Food ha annunciato oggi, presso il Four Seasons Hotel a Milano, il nuovo Piano Industriale di Gruppo per il periodo 2024-2030, a seguito dell’acquisizione del 100% del capitale sociale di Princes Limited, storico gruppo alimentare con sede nel Regno Unito, come comunicato lo scorso 27 maggio.

Il nuovo gruppo, denominato New Princes Group, nascerà dall'acquisizione di Princes Limited da parte di Newlat Food. Il gruppo avrà un fatturato di 2,8 miliardi di euro, con una rete operativa globale composta da 31 stabilimenti, circa 8.800 dipendenti e 30 brand. Questa acquisizione permetterà a New Princes Group di raddoppiare l'offerta di categorie di prodotti verso i propri clienti, affermandosi come una delle principali aziende multimarca e multiprodotto del settore alimentare in Europa. Il closing dell'operazione è previsto entro la fine di luglio 2024, subordinato all'ottenimento delle autorizzazioni antitrust da parte delle autorità competenti e alla consultazione del comitato aziendale europeo e olandese all'interno del gruppo Princes.

Il Piano Industriale di New Princes Group prevede una crescita organica del fatturato con un tasso di crescita annuale composto (CAGR) del 3% tra il 2024 e il 2030, raggiungendo 3,34 miliardi di euro nel 2030. Inoltre, ulteriori contributi alla crescita verranno dalle sinergie commerciali tra Princes e Newlat Food, con l’obiettivo di arrivare a 5 miliardi di euro di ricavi entro il 2030 grazie anche alla crescita per linee esterne.

In questo scenario conservativo, la redditività è prevista in aumento di 270 punti base, con un EBITDA che raggiungerà i 317 milioni di euro nel 2030, pari a un margine del 9,5%. Questo incremento sarà guidato dalle sinergie commerciali, dal miglioramento del mix di prodotti offerti, da un maggiore contributo dei marchi di proprietà e dalla leva operativa. Le sinergie di costo e integrazione sono stimate a 36 milioni di euro, mentre ulteriori sinergie commerciali potranno far crescere il margine oltre il 10% entro il 2030. L'utile netto è atteso superare i 100 milioni di euro entro il 2030. Per l'esercizio corrente, si prevede un utile pro-forma 2024, con Princes consolidata per 12 mesi, superiore ai 300 milioni di euro, grazie al badwill di 288 milioni di euro. Considerando lo shareholder loan di 200 milioni di euro, il patrimonio netto di gruppo è atteso superare i 700 milioni di euro.

La qualità dei risultati sarà evidenziata dalla generazione di cassa, con un livello di Free Cash Flow previsto pari a 172 milioni di euro nel 2030. Questo risultato sarà ottenuto grazie a una più efficiente gestione del capitale circolante, un’ottimizzazione della struttura operativa e una conseguente riduzione dei CAPEX, oltre che alla progressiva riduzione dei costi per interessi grazie al miglioramento dell'EBITDA, alla riduzione dello spread medio e alla diminuzione dell’ammontare medio del debito.

Il management prevede di completare rapidamente il processo di riduzione della leva finanziaria, puntando a un rapporto debito netto/EBITDA inferiore a 1x entro la fine del 2026. Tale flessibilità finanziaria permetterà a New Princes Group di considerare ulteriori attività strategiche di M&A per raggiungere i 5 miliardi di euro di ricavi entro il 2030. Il nuovo piano industriale di New Princes Group rappresenta una significativa evoluzione per Newlat Food, puntando a una crescita sostenibile e a lungo termine. Con l’acquisizione di Princes Limited e l’ambizioso obiettivo di diventare leader nel settore alimentare europeo, New Princes Group si prepara a un futuro di espansione e innovazione.

L'intervista di affaritaliani.it a Angelo Mastrolia, Presidente Esecutivo di Newlat Food

 

 

A margine dell'evento, Angelo Mastrolia, Presidente Esecutivo di Newlat food, ai microfoni di affaritaliani.it, ha commentato: "Questa nuova acquisizione mira a integrare i due gruppi per coprire territori importanti in Europa e raggiungere un livello di servizio rilevante per i clienti. Con questa operazione, raggiungiamo 2,8 miliardi di fatturato, con un portafoglio prodotti unico. Infatti, ciò che produce Princes non è prodotto da Newlat, il che rappresenta una grande opportunità per l'integrazione dei portafogli e per offrire un servizio migliore ai clienti. Oggi, i retailer hanno sempre più bisogno di servizi completi, che includono una vasta gamma di prodotti e la possibilità di integrare nella logistica quanti più prodotti possibile. Questa è una grande opportunità per noi".

"La governance si amplia con competenze sempre più diversificate, grazie alla collaborazione con colleghi inglesi di grande esperienza, come Simon Harrison, CEO di Princes. Questo apporta benefici alla governance, rendendola più grande, multinazionale e diversificata. Il nostro piano è ambizioso e in linea con la nostra storia. Negli ultimi quattro anni, siamo passati da un fatturato di 320 milioni di euro a 800 milioni di euro. Crediamo che, partendo dall'anno prossimo con 2,8 miliardi, potremmo puntare in alto e magari raggiungere i 5 miliardi nei prossimi sei anni", ha concluso Mastrolia.





Gli Scatti d’Affari

L’Oréal, volge al termine la XXII edizione italiana di 'For Women in Science'

Gli Scatti d’Affari

Fincantieri è contro la violenza di genere con il progetto Respect For Future

Gli Scatti d’Affari

Open Fiber protagonista al ACM Sigmetrics: AI per una rete FTTH efficiente

Gli Scatti d’Affari

SEA e COSTIM presentano ‘LAD’: il nuovo quartiere all’idroscalo aperto a tutti

Gli Scatti d’Affari

Ferrero lancia il nuovo gelato al gusto Nutella

Gli Scatti d’Affari

UniCredit, la filiale on line buddy è partner della Coppa Davis

Gli Scatti d’Affari

SMI Group: conclusa la terza edizione dell’Open Day ‘Human and Machine’

Gli Scatti d’Affari

PwC supporta B2Cheese, la fiera internazionale del settore lattiero-caseario

Gli Scatti d’Affari

CDP e Inps: presentato il progetto sul senior housing 'Spazio Blu'

Gli Scatti d’Affari

Decarbonizzazione, Bracchi: obiettivo emissioni ridotte di un terzo al 2028

Guarda gli altri Scatti

in evidenza
Fini-Tulliani, il matrimonio è finito: tutta colpa della casa di Montecarlo. Rumor

L'accusa di tradimento è stata la mazzata finale

Fini-Tulliani, il matrimonio è finito: tutta colpa della casa di Montecarlo. Rumor


motori
Alfa Romeo Junior VELOCE: debutto elettrico da 280 CV

Alfa Romeo Junior VELOCE: debutto elettrico da 280 CV

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.