A- A+
Corporate - Il giornale delle imprese
Novartis e Friuli Venezia Giulia: nuovo polo di innovazione

Siglato a Trieste l'accordo tra Novartis e Regione Friuli Venezia Giulia

Annunciata, presso il Palazzo della Regione in Piazza Unità d’Italia, una partnership pubblico-privato che imprimerà un’accelerazione allo sviluppo dell’innovazione nell’ambito della salute nel Friuli Venezia Giulia.

Il Presidente della Regione Massimiliano Fedriga e il Country President e Amministratore Delegato di Novartis Italia Pasquale Frega hanno infatti sottoscritto un protocollo d’intesa che segna l’avvio di una collaborazione finalizzata alla crescita di un ecosistema regionale dell’innovazione nelle scienze della vita, focalizzato in particolare sullo sviluppo di piattaforme e servizi digitali.

Primo atto della nuova partnership è la costituzione di un Gruppo di Lavoro congiunto che definisca proposte progettuali inerenti temi di interesse strategico per la Regione e valorizzi le realtà del settore più innovative sul territorio, con l’obiettivo di dar vita ad un polo regionale sulle scienze della vita. L’iniziativa risponde all’esplicito interesse della Regione Friuli Venezia Giulia di promuovere strategie e interventi innovativi che migliorino ulteriormente le performance socio-sanitarie e che si traducano  in un effettivo beneficio per i cittadini ed una maggiore competitività del territorio regionale.

“L’accordo sottoscritto oggi ha un’importanza fondamentale per lo sviluppo del Friuli Venezia Giulia, in quanto si fonda su una collaborazione tra pubblico e privato finalizzata alla ricerca e all’innovazione in un campo altamente strategico come quello delle scienze della vita. In questo senso, l’obiettivo che ci siamo prefissi, per la realizzazione in regione di un polo scientifico destinato alla salute, una volta conseguito potrà rappresentare uno degli elementi di maggiore competitività per il nostro territorio in un momento storico particolare nel quale il paese si troverà a beneficare degli investimenti europei del Piano nazionale di ripresa e resilienza. Dunque, iniziamo supportati dall’esperienza, oltre che dalla competenza, del nostro partner e dalla rete dei centri di ricerca e dei parchi tecnologici presenti in Friuli Venezia Giulia, che contribuiscono a fare della nostra regione una delle più innovative d’Italia. Una base di partenza che non può che renderci fiduciosi per il futuro”, ha sottolineato Massimiliano Fedriga, Presidente della Regione Friuli Venezia Giulia.

Novartis, per parte sua, ha recentemente riaffermato il suo impegno a sostenere le priorità strategiche delle Regioni e a contribuire al raggiungimento degli obiettivi del PNRR. Questo impegno, che si traduce anche in un radicale processo riorganizzativo in grado di favorire lo sviluppo di partnership pubblico-privato sul territorio, e annunciato recentemente con il progetto ‘Novartis al fianco delle Regioni per una salute connessa con il cittadino’, vuole creare un nuovo paradigma per la sanità italiana che garantisca un maggiore accesso alle cure e percorsi diagnostico-terapeutici più rapidi ed efficienti.

“L’accordo raggiunto con il Friuli Venezia Giulia segna una prima importante tappa nel percorso di rinnovamento della sanità in Italia, fondato sulla vicinanza ai cittadini e sull’innovazione digitale, in cui siamo decisi ad affiancare le istituzioni e le realtà territoriali”, ha dichiarato Pasquale Frega, Country President e Amministratore Delegato di Novartis Italia. “Novartis è impegnata a sostenere questo progetto con tutte le sue risorse, in termini di know-how ed esperienze, che negli ultimi anni si sono arricchite di nuove e maggiori competenze digitali. Nella collaborazione annunciata oggi ci avvaremmo anche del supporti di Novartis Biome per lo sviluppo e l'implementazione di iniziative e progetti di Open Innovation".

Novartis ha dato vita a livello globale ad una iniziativa nota come “Novartis Biome”, una rete internazionale di Digital Innovation Hubs con l’obiettivo di accelerare le connessioni tra Novartis e tutti i partner dell’ecosistema sanitario e tecnologico e supportare lo sviluppo e l’implementazione delle iniziative di natura fortemente innovativa. Oggi la rete Biome conta più di 13 hubs locali già operativi in tutto il mondo. Secondo quanto previsto dal protocollo di intesa siglato oggi, Biome sarà protagonista, insieme a Novartis e ai diversi assessorati regionali, nella individuazione e valorizzazione delle realtà locali impegnate nella scienza della vita, nel consolidamento dell’ecosistema della innovazione in ambito salute, nella identificazione di progettualità in linea con gli obiettivi che il gruppo di lavoro in maniera congiunta definirà.

Novartis in Friuli Venezia Giulia

Novartis, azienda tra i leader a livello globale nel settore farmaceutico, si impegna a contribuire a rafforzare la competitività dei territori, garantendo l'equo accesso alle terapie e ai servizi a tutti i cittadini. Per farlo, promuove collaborazioni multi-stakeholder tra soggetti privati e sistema pubblico. In particolare in Friuli Venezia Giulia forte è l’impegno in ricerca clinica che vede l’azienda con  più 40 studi attivi in centri ospedalieri quali Centro Riferimento Oncologico di Aviano, S. Maria della Misericordia di Udine, Ospedale Maggiore di Trieste, Presidio Ospedaliero di Pordenone.

Commenti
    Tags:
    friuliinnovazionemedicinanovartisricerca

    Gli Scatti d’Affari

    Al via la prima edizione dell'Innovation for Sustainability Summit 2022

    Gli Scatti d’Affari

    Gruppo ENAV: a Roma la quarta edizione del Sustainability Day

    Gli Scatti d’Affari

    PIZZIUM e Molino Colombo arrivano a Napoli: al via nuovo store al Vomero

    Gli Scatti d’Affari

    Nespresso, presentate le nuove miscele della gamma World Exploration

    Gli Scatti d’Affari

    Campari Soda, al via partnership per sostenere i giovani creativi del design

    Gli Scatti d’Affari

    Confindustria elabora il "Progetto Mare" per lo sviluppo del settore

    Gli Scatti d’Affari

    ITA Airways lancia True Italian Experience per lo sviluppo del turismo

    Gli Scatti d’Affari

    FS Italiane con l’Arma dei Carabinieri per legalità e sicurezza sul lavoro

    Gli Scatti d’Affari

    Intesa Sanpaolo, il Museo del Risparmio festeggia i primi 10 anni di attività

    Gli Scatti d’Affari

    Festival dell'Economia, al via la 17esima edizione dal 2 al 5 giugno

    Guarda gli altri Scatti
    i più visti
    in evidenza
    Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

    Esportazioni

    Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane


    casa, immobiliare
    motori
    Citroën firma la serie speciale C3 «Elle»

    Citroën firma la serie speciale C3 «Elle»

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.