Per segnalazioni: corporate@affaritaliani.it
A- A+
Corporate - Il giornale delle imprese
Open Fiber, la fibra ottica ultraveloce arriva a Monreale

Monreale: arriva la fibra ottica di Open Fiber, al via i lavori per connettere oltre mille unità immobiliari 

La fibra ultraveloce di Open Fiber arriva finalmente a Monreale, un comune dell’area metropolitana di Palermo. Infratel Italia, la società in house del Ministero delle Imprese e del Made in Italy (MIMIT), nell’ambito del Piano Banda Ultralarga (BUL), ha messo a gara la realizzazione e la gestione dei collegamenti ultraveloci nelle cosiddette aree bianche del Paese, zone in cui nessun operatore ha manifestato interesse a investire. È Open Fiber, vincitrice dei tre bandi per il piano di cablaggio che interesserà circa 6.200 comuni nelle 20 regioni italiane, ad eseguire i lavori a Monreale con l’attenta supervisione della Regione Siciliana.

La prima fase dei lavori prevede la copertura di circa 1500 unità immobiliari per un’estensione complessiva della rete di oltre 30 chilometri, attraverso la modalità FTTH (Fiber-To-The-Home), l’unica in grado di restituire velocità di connessione fino a 10 Gigabit al secondo. Gli interventi di posa dei cavi prevedono il riutilizzo di infrastrutture esistenti. Le risorse stanziate non gravano sul bilancio comunale: l’infrastruttura è infatti finanziata con fondi regionali e statali e resterà di proprietà pubblica. Tra gli edifici comunali che saranno connessi c’è il Centro Sociale di contrada Poggio San Francesco.

Il Comune di Monreale, inoltre, è tra le prime amministrazioni locali in Sicilia che recentemente ha sottoscritto con Open Fiber la convenzione che fissa tempi e modalità dei lavori per un secondo intervento che l’azienda di telecomunicazioni avvierà nei prossimi mesi: saranno collegate all’infrastruttura altre zone della città non coperte da almeno una rete in grado di fornire velocità di connessione in download pari o superiori a 300 Mbit/s, che in gran parte coincidono con le cosiddette aree grigie. Il progetto è previsto dal “Piano Italia a 1 Giga”, nell’ambito della Strategia italiana per la Banda Ultralarga (BUL) finanziata con i fondi del Piano nazionale di ripresa e resilienza (PNRR).

Il sindaco Alberto Arcidiacono, ha dichiarato: "L’Amministrazione comunale plaude all’investimento di Open Fiber nella nostra città, perché avrà un impatto positivo ed evidente per i cittadini, il tessuto produttivo e il comparto turistico locale, che grazie alla rete ultraveloce saranno messi nelle condizioni di sfruttare le potenzialità della trasformazione digitale, in linea con gli obiettivi europei. Si tratta di un servizio digitale evoluto che renderà il nostro territorio adeguato alle più avanzate tecnologie di comunicazione e, quindi, fortemente attrattivo per gli investimenti".

Gaspare Lunetto, field manager dell'azienda responsabile dei lavori, ha spiegato: "La rete in fibra ottica che stiamo costruendo a Monreale sarà realizzata attraverso il riutilizzo di diversi chilometri di infrastrutture esistenti, riducendo al minimo gli scavi con tecniche innovative. Questo ci consentirà di limitare i disagi per la popolazione, che a breve potrà usufruire di una connessione stabile in tecnologia FTTH per gli usi quotidiani di Internet. La banda ultra larga è un’infrastruttura strategica per Monreale e per l’intera area metropolitana di Palermo, poiché garantisce una velocità di navigazione molto elevata e una latenza molto bassa che evita ritardi nella trasmissione dei dati".

Iscriviti alla newsletter
Tags:
open fiber 2023open fiber fibra otticaopen fiber ftthopen fiber monrealeopen fiber piano italia a 1 giga




Gli Scatti d’Affari

Fondazione Cariparma conferma la propria crescita con un risultato di €54 mln

Gli Scatti d’Affari

Milano Design Week 2024, ad Alcova il pop up di Davide Longoni e MadreProject

Gli Scatti d’Affari

Gruppo Iren inaugura a Borgaro Torinese l’impianto ‘Circular Plastic’

Gli Scatti d’Affari

Zacapa rum sbarca alla Design Week milanese con 'Zacapa Soul Nest'

Gli Scatti d’Affari

Fidia Farmaceutici, ottenuta la certificazione per la parità di genere

Gli Scatti d’Affari

TIM lancia il nuovo spot della campagna 'TIM rivaluta lo Smartphone'

Gli Scatti d’Affari

Vueling propone le migliori destinazioni europee primaverili

Gli Scatti d’Affari

Europea servizi terminalistici, Augusta: aperto il nuovo Terminal containers

Gli Scatti d’Affari

Barceló Playa Blanca inaugura il nuovo hotel a Lanzarote

Gli Scatti d’Affari

Fondazione per l’Infanzia Ronald McDonald presenta ‘Fratelli d’A-mare’

Guarda gli altri Scatti

in evidenza
Francesca Verdini e Andrea Giambruno: la strana coppia beccata al bar

Guarda le foto

Francesca Verdini e Andrea Giambruno: la strana coppia beccata al bar


motori
Renault Nuovo Captur ordinabile in Italia dal 16 aprile a partire da € 22.550

Renault Nuovo Captur ordinabile in Italia dal 16 aprile a partire da € 22.550

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.