Per segnalazioni: corporate@affaritaliani.it
A- A+
Corporate - Il giornale delle imprese
UniCredit al fianco di Next Yacht Group: stanziato finanziamento da 15 mln

UniCredit supporta Next Yacht Group con un finanziamento Futuro sostenibile da 15 milioni di euro

UniCredit ha stanziato un finanziamento da 15 milioni di euro, assistito da Garanzia Futuro di SACE, in favore di Next Yacht Group. Obiettivo dell'operazione, che si concretizza in un finanziamento Futuro sostenibile (tra le soluzioni messe a disposizione dalla banca per le imprese che si impegnano a migliorare il proprio profilo di sostenibilità e che ha una durata di sei anni) è supportare gli investimenti dell'azienda di volti ad aumentare la sostenibilità del suo ciclo produttivo. Inoltre, il prestito gode di un beneficio sul tasso iniziale correlato a obiettivi prefissati come il risparmio e la compensazione delle emissioni dirette/indirette di CO2, attraverso l’efficientamento dei consumi energetici presso le proprie sedi; l’ammodernamento dei macchinari di produzione e iniziative di conversione della flotta aziendale verso modelli meno inquinanti.

A ciò si aggiungono campagne di sensibilizzazione rivolte ai dipendenti, fornitori e partner sui comportamenti virtuosi in termini di risparmio energetico, iniziative di welfare aziendale e smart working, volte a sostenere una mobilità a ridotto impatto ambientale e ad accrescere la soddisfazione del team. Next Yacht Group è proprietaria di AB Yachts e Maiora, due marchi di indiscussa leadership per prestazioni e stile, che da oltre cinquant’anni realizzano imbarcazioni su misura: dai più sportivi AB Yachts con prestazioni impareggiabili, agli ampi spazi con soluzioni spesso “non convenzionali” degli yacht Maiora, a cui si aggiunge la nuova linea Exuma, che coniuga brillantezza prestazionale ed una vivibilità a bordo unica nel mercato.

Next Yacht Group è parte essenziale di un progetto più ampio e strategico nel settore del 'Luxury Wellbeing' del Gruppo GB Invest Holding AG, che ha eletto l’Italia, ed in particolare la Toscana, quale area principale di investimento.

Mario Petroni, Presidente di Next Yacht Group, commenta: “Siamo molto contenti dell’affiancamento creditizio concessoci da UniCredit, soprattutto per la fiducia e l’apprezzamento che ci vengono riservati. L’importante finanziamento in oggetto permetterà l’attuazione del nostro ambizioso piano di sviluppo sostenibile che vedrà crescere significativamente la nostra capacità produttiva con un’attenzione particolare ai temi ESG, nei quali il nostro Gruppo crede fermamente”.

Siamo orgogliosi di poter sostenere i nuovi progetti industriali di Next Yacht Group, una tra le aziende di punta della nautica Made in Italy apprezzata in tutto il mondo. Questa operazione conferma il nostro impegno come partner strategico per il settore che è presente con brand di eccellenza in Toscana. Siamo determinati a ricoprire un ruolo di primo piano nelle sfide legate alla transizione. Vogliamo mettere a disposizione delle aziende dello Yachting la nostra expertise, fornendo soluzioni mirate e di impatto anche per lo sviluppo dell’intera filiera, capaci di migliorare la sostenibilità dei cicli produttivi e una competitività distintiva sul mercato”, aggiunge Andrea Burchi, Regional Manager Centro Nord UniCredit.

Finanziamento Futuro Sostenibile è una delle soluzioni di UniCredit a supporto delle imprese che si impegnano a migliorare il proprio profilo di sostenibilità, in linea con piano d'azione lanciato dalla banca a supporto del PNRR per sostenere la ripresa del Paese facendo leva sulla trasformazione digitale ed ecologica. La banca riconosce direttamente al momento dell'erogazione una riduzione del tasso rispetto alle condizioni offerte previste per queste operazioni, con successiva verifica del raggiungimento di almeno due obiettivi di miglioramento in ambito ESG, prefissati alla stipula del finanziamento. UniCredit, in linea con il paradigma ESG, prevede tre categorie di obiettivi legati al Finanziamento Futuro Sostenibile: tutela dell'ambiente, miglioramento degli aspetti sociali della collettività e conduzione etica dell'impresa. La banca si impegna altresì a monitorare l'andamento dei risultati ottenuti dall'azienda e comunicati tramite autocertificazione o dichiarazione dedicata nella nota integrativa al bilancio della società̀ cliente.





Gli Scatti d’Affari

SBAM, Cellini e Biova Project lanciano la birra prodotta dagli scarti di caffè

Gli Scatti d’Affari

Assodigit: volge al termine l’evento dedicato all'innovazione e al networking

Gli Scatti d’Affari

Fastweb presenta NeXXt AI Factory: il primo supercomputer NVIDIA DGX SuperPOD

Gli Scatti d’Affari

Premio Navarro-Valls assegnato a Lina Tombolato Doris e Nicolò Govoni

Gli Scatti d’Affari

Stati Generali dell'AI: Regione Lombardia pronta a stanziare 100 milioni

Gli Scatti d’Affari

Comune di Noci: il progetto “Io sono Pietra” per valorizzare il territorio

Gli Scatti d’Affari

Scalapay: aperto il nuovo headquarter a Milano

Gli Scatti d’Affari

Iren Smart Solutions: inaugurata la CER Emilia Ovest con LegaCoop

Gli Scatti d’Affari

ANBI: volge al termine l’edizione 2024 dell’Assemblea Nazionale

Gli Scatti d’Affari

Vueling: i traguardi raggiunti a 20 anni dal volo inaugurale

Guarda gli altri Scatti

in evidenza
"Io cornificata 2 volte, da Kunz e Santanchè. Sallusti con il suo amore mi ha salvato"

Patrizia Groppelli a cuore aperto su Daniela e tradimenti

"Io cornificata 2 volte, da Kunz e Santanchè. Sallusti con il suo amore mi ha salvato"


motori
Fiat 500e Giorgio Armani: l’icona del Made in Italy

Fiat 500e Giorgio Armani: l’icona del Made in Italy

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.