A- A+
Economia
Nutella gelato "nei guai", già richiamato a una settimana dal lancio

Nutella gelato richiamato per allergeni non dichiarati: l’allarme dal Ministero della Salute

È arrivato nei primi punti vendita all’inizio di giugno 2024 ed è già Nutella Ice Cream mania, lanciato da Ferrero per celebrare i 60 anni della famosa crema spalmabile di nocciole.  Ma nonostante l’attesa e la curiosità, l'ambito  gelato è già al centro di alcune polemiche.

Come riporta Il Fatto Alimentare, il Ministero della Salute e i supermercati Decò hanno segnalato il richiamo da parte del produttore di un lotto di Nutella Ice Cream Pot a marchio Ferrero. La ragione indicata sull’avviso di richiamo è l’assenza della lista degli ingredienti in lingua italiana. Il prodotto interessato è venduto in barattoli da 230 grammi con il numero di lotto L074E32B00 e la data di scadenza 05/09/2025. Ferrero fa sapere che il lotto in questione è stato venduto prevalentemente in Campania.

L’azienda Ice Cream Factory Comaker del gruppo Ferrero ha prodotto il Nutella gelato richiamato. Lo stabilimento di produzione si trova in Calle de la antigua Avidesa 1, ad Alzira, Valencia, Spagna.

È possibile reperire la lista ingredienti in italiano sul sito di Ferrero oppure contattando il numero verde 800 909690.

Non solo nutella...

Il Ministero della Salute ha pubblicato il richiamo anche di un lotto di cosce di rana ‘Yoga syle’ 13-15 a marchio Epic. Il motivo indicato è la mancanza dell’indicazione degli allergeni nell’etichetta in italiano, presente invece nelle altre lingue. Il prodotto coinvolto è venduto in confezioni da 800 grammi, con il numero di lotto VN/364/IV/028 21/03/2023 (lotto commerciale: 347962) con la data di scadenza 31/12/2025.

L’azienda belga Hottler Frozen Food ha importato le cosce di rana richiamate. Lo stabilimento di produzione si trova in Vietnam (marchio di identificazione Vietnam DL 364). Il distributore italiano è l’azienda Ma.Re. Srl.

 

A scopo precauzionale, l’azienda raccomanda alle persone allergiche a pesce e crostacei di non consumare le cosce di rana con la data di scadenza e il numero di lotto sopra indicati e restituirle al punto vendita d’acquisto. Le consumatrici e i consumatori che non sono allergici a pesce e crostacei possono mangiare il prodotto senza rischi.

Il Ministero, infine, ha segnalato, infine, il richiamo di un lotto di gambero rosa dell’Adriatico con lime, zenzero e filetto di peperoncino a marchio Le Ricette di Monia e Lorena. Il motivo, anche in questo caso, è la presenza di allergeni (pesce) non dichiarati in etichetta. Il prodotto in questione è venduto in vaschette da 90 grammi, con il numero di lotto L148NV e la data di scadenza 26/07/2024.

L ’azienda Blueshark Srl ha prodotto i gamberetti sott’olio richiamati. Lo stabilimento di produzione si trova in via Valle Piana 80/72, a San Benedetto del Tronto, in provincia di Ascoli Piceno (marchio di identificazione IT N333C).

In via cautelativa, si raccomanda alle persone allergiche al pesce di non consumare i gamberetti con la data di scadenza e il numero di lotto sopra indicati.

LEGGI ANCHE: Ferrero lancia il nuovo gelato al gusto Nutella

 

 

 






in evidenza
Federico Chiesa e il fuoriprogramma con i fan prima di sposarsi

Autografi e selfie

Federico Chiesa e il fuoriprogramma con i fan prima di sposarsi


motori
Mercedes GLA ed EQA: motore termico vs. elettrico e la strategia di transizione di Mercedes-Benz

Mercedes GLA ed EQA: motore termico vs. elettrico e la strategia di transizione di Mercedes-Benz

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.