A- A+
Economia
Morto Paolo Pininfarina, nipote del fondatore dello storico marchio
Paolo Pininfarina

Scomparso Paolo Pininfarina, nipote del fondatore dello storico brand

Paolo Pininfarina, presidente dell'omonimo gruppo automobilistico, è morto all'età di 65 anni. Nipote di Sergio, fondatore della società, era malato da tempo.

Fino all'ultimo gli sono stati vicini la moglie Ilaria, i suoi cinque figli Greta, Giovanni, Iole, Tullio e Giulia e la madre Giorgia Gianolio.

Nel 2008 Paolo Pininfarina perse il fratello maggiore Andrea, morto dopo essere stato travolto da un'auto mentre era alla guida della sua Vespa.

Il consiglio di amministrazione e l'azienda "si raccolgono intorno alla Famiglia nel ricordo della figura professionale e umana di Paolo che per tanti anni ha profuso impegno, entusiasmo ed energia nell'Azienda fondata da suo nonno Battista nel 1930, presiedendola dal 2008 ad oggi".

"Grazie alla sua dedizione, l'Azienda ha avviato negli anni Ottanta un processo di diversificazione che l'ha portata, nel tempo, a diventare un punto di riferimento in ambiti di design diversi dall'automotive - spiega l'azienda - la sua lunga e illustre carriera nel design e nell'industria automobilistica lo ha reso una figura di riferimento nel panorama italiano e internazionale, dimostrando il suo impegno costante verso l'innovazione e l'eccellenza". 

LEGGI ANCHE: Pininfarina scommette sul padel. "Campi di design" per un'esperienza unica

 

 

 






in evidenza
"Tu che che cazzo vuoi? Non alzare la voce"

De Filippi furiosa in tv

"Tu che che cazzo vuoi? Non alzare la voce"


motori
CUPRA Born VZ: prestazioni elettriche senza compromessi

CUPRA Born VZ: prestazioni elettriche senza compromessi

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.