A- A+
Economia
Pensioni aumenti: rivalutazioni eccezionali per i pensionati. Ecco di quanto
Pensioni aumenti per i pensionati dal primo luglio

Pensioni minime, aumenti da luglio 2023

Le pensioni del mese luglio avranno gli aumenti previsti dall'ultima Legge di bilancio, che per il biennio 2023-2024 ha introdotto un aumento del trattamento minimo. L'attesa dura da mesi ma finalmente la data pare ufficiale. Il provvedimento, varato dal governo, doveva partire a gennaio: in questi mesi sono stati indviduati i pensionati che beneficeranno della misura e sono stati sistemati gli ultimi dettagli. In sintesi si può dire che  1,3 milioni di persone avranno gli aumenti (fino a 36 euro in più).

Pensioni aumenti, ecco chi avrà la rivalutazione da 600 euro

Le pensioni con importo pari o inferiore al minimo Inps saranno aumentate del 1,5% (per il 2023) e del 2,7% (per il 2024). I pensionati over 75 anni riceveranno poi una pensione minima incrementata del 6,4% già a partire dall'anno corrente. Gli aumenti a luglio avranno in dote anche gli arretrati per i mesi precedenti. Fatti due calcoli,  i pensionati che ricevevano un assegno da 563,74 euro passeranno a 572,20 (under 75) e arriveranno praticamente a quota 600 se over 75 (599,82 euro, 36,08 euro in più al mese e 432,96 euro totali in un anno).

Leggi anche

Riforma pensioni, uscita a 63 o a 67 anni: chi ci guadagna. La proposta Inps

Iscriviti alla newsletter
Tags:
pensionipensioni aumentipensioni minime





in evidenza
Top 100 Informazione online: boom di Affaritaliani.it a gennaio (+33%)

La classifica comscore

Top 100 Informazione online: boom di Affaritaliani.it a gennaio (+33%)


motori
L’Economia Circolare di Stellantis in aumento del 18% nel 2023

L’Economia Circolare di Stellantis in aumento del 18% nel 2023

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.