A- A+
Economia
Recovery Fund, i ministeri non potranno decidere. Rumors

Giuseppe Conte cede e assicura collegialità sulla gestione dei fondi del Recovery Fund. E questo, rivela oggi Repubblica, dopo il pressing del Pd e di Nicola Zingaretti. Ma questo non sembra bastare, perché i dicasteri competenti, scrive ancora il quotidiano di Largo Fochetti, non avranno poteri decisionali. Al massimo, poteri di vigilanza ma non certo degni di una cabina di regia.

E così si va verso una struttura collegiale, guidata politicamente da Conte con i ministri Gualtieri e Patuanelli, affiancati dal Comitato interministeriale Affari europei (Ciae) e da 6 manager responsabili dell'attuazione operativa delle decisioni politiche su 6 cluster di progetti del Recovery.

L'assetto della governance del Recovery plan, secondo quanto trapelato da fonti a Palazzo Chigi e nella maggioranza, dovrebbe essere definito con una norma inserita nella Legge di bilancio con un emendamento del governo.

Loading...
Commenti
    Tags:
    recovery and resilience facilitycontegoverno
    Loading...
    i più visti
    in evidenza
    Governo, restyling per l'M5S: Grillo lancia il nuovo 'Movimento'

    La crisi vissuta con ironia

    Governo, restyling per l'M5S:
    Grillo lancia il nuovo 'Movimento'


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Mercedes entra nel mondo full electric con la EQA

    Mercedes entra nel mondo full electric con la EQA

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.