A- A+
Economia
Renzi: "Basta scontro sul lavoro". Ma gli statali preparano lo sciopero

"Guai a pensare che si possa fare del mondo del lavoro il terreno dello scontro". E' un appello che "ho fatto" nei giorni scorsi e che "rifarò" affinché ci sia la "capacità di non mettere gli uni contro gli altri". All'inaugurazione della Piaggio Aerospace a Villanova d'Albenga, in Liguria, il premier Matteo Renzi torna a insistere su una questione che nelle ultime settimane ha diviso il Pd al suo interno e scatenato tensioni fortissime tra il governo e la Cgil, che il 25 ottobre scorso ha portato un milione di persone in piazza San Giovanni a Roma per protestare contro il jobs act dell'esecutivo e la revisione dell'articolo 18.

Il monito sul lavoro il presidente del Consiglio l'aveva già lanciato da Brescia, dove - salito sul palco degli Industriali locali - aveva fatto partire l'affondo: "C'è un disegno per spaccare in due l'Italia", aveva detto, scatenando la reazione a catena di Susanna Camusso, leader di un sindacato che accusa il premier di evocare "fantasmi e complotti" senza però dire com'è che si fa a creare nuovi posti di lavoro.

Di contro, però, Renzi ha già fatto sapere - anche ai suoi - che il testo della delega lavoro non cambierà "di una virgola" alla Camera rispetto al Senato e che dovrà "entrare in vigore entro il 1° gennaio". Entro il 12 novembre i partiti presenteranno centinaia di emendamenti al testo.

STATALI PRONTI ALLO SCIOPERO - "Tutti unitariamente continueremo la mobilitazione fino allo sciopero". Così il segretario generale Cisl Fp, Giovanni Faverin, insieme anche dalle categorie del Pubblico impiego di Cgil e Uil, annuncia che gli statali sono pronte all'astensione dal lavoro, da tenersi prima della ratifica della legge di Stabilità, in caso non ci siano risposte sul contratto per gli statali.

Intanto si prepara la manifestazione di domani sul Pubblico impiego, nella Capitale: "Cinquantamila persone domani sfileranno per le strade di Roma". A dare le cifre sulla partecipazione all'agitazione unitaria è il segretario generale della Fp Cgil, Rossana Dettori. "Sono in arrivo 600 pullman", a cui si aggiungono treni e traghetti, spiega la sindacalista.

Tags:
renzi
S
i più visti
in evidenza
Consumi, come tagliare la bolletta rispettando l’ambiente

verso un mondo più sostenibile

Consumi, come tagliare la bolletta rispettando l’ambiente


casa, immobiliare
motori
Quattro giorni di festa per le 111 candeline di Alfa Romeo

Quattro giorni di festa per le 111 candeline di Alfa Romeo

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.