A- A+
Economia
Riello, al via la delocalizzazione in Polonia: licenziati 71 dipendenti

Riello, chiuso lo stabilimento di Villanova: licenziati in 71. É caos davanti allo stabilimento

La situazione sta sfuggendo di mano. Riello, una delle aziende leader in Italia nel settore della climatizzazione, sta per chiudere lo stabilimento di Villanova di Cepagatti, in provincia di Pescara, avviando, di conseguenza, la procedura di licenziamento per ben 71 lavoratori. Verranno inoltre spostati 19 addetti alla ricerca e sviluppo nella sede di Lecco e Legnago. Ma non è la prima volta che succedere una cosa del genere. Ad agosto, prima della chiusura per ferie, Riello aveva lasciato a casa 49 lavoratori in somministrazione.

Comunque, la decisone dell'azienda logicamente, porterà gravissime conseguenze per i 71 lavoratori coinvolti e per le loro famiglie, che rischiano di piombare nella povertà nel pieno di una pandemia e di una crisi economica senza eguali. Per questo gli operai, e i sindacati più rappresentativi, da giorni stanno manifestando davanti allo stabilimento di Villanova: "La notizia, piovuta come un fulmine a ciel sereno nell’anno dell’ecobonus caldaie, ha lasciato tutti sbigottiti per la mancanza totale dei segnali tipici di un’azienda in crisi", spiegano in una nota congiunta Rsu, Fiom Cgil e Uilm Uil provinciali.

foto riello stabilimento 2
 

L'azienda, che fa parte del gruppo Carrier, ha annunciato dunque che delocalizzerà la produzione negli stabilimenti nel nord Italia e in Polonia. "A seguito di un’attenta analisi del mercato che si presenta in rapida evoluzione e della competitività delle nostre operazioni, abbiamo deciso di interrompere le attività del nostro stabilimento di Pescara e di concentrarle presso altri impianti con capacità disponibile a Legnago (VR), Volpago del Montello (TV) in Italia, e Torun in Polonia”.

“Questa decisione”, continua l’azienda, “ha lo scopo ottimizzare i nostri asset industriali e contribuirà a posizionare la nostra azienda per il futuro in un mercato globale sempre più competitivo. Siamo consapevoli dell’impatto di questo progetto sui dipendenti interessati. L’azienda si impegna a lavorare a stretto contatto con loro, i loro rappresentanti e le istituzioni in un dialogo attivo per sostenerli durante il progetto".

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    riellolicenziamentidelocalizzazioneriello polonia
    i più visti
    in evidenza
    La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

    Corporate - Il giornale delle imprese

    La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia


    casa, immobiliare
    motori
    Mercedes, approvato piano al 2026 con investimenti da 60 MLD

    Mercedes, approvato piano al 2026 con investimenti da 60 MLD

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.