A- A+
Economia
Pil +0,2%, Squinzi gela Renzi: è la conferma che non c'è ripresa


Di Alberto Maggi (@AlbertoMaggi74)

 

Delude il Pil dell'Italia nel secondo trimestre del 2015: +0,2%. Sotto le attese anche Francia e Germania e tutta l'Eurozona
"E' quello che ci aspettavamo. Purtroppo è la conferma che non c'è una ripartenza vera". Con queste parole Giorgio Squinzi, presidente di Confindustria, intervistato da Affaritaliani.it, commenta la crescita dello 0,2% del Pil italiano nel secondo trimestre di quest'anno. La seconda parte dell'anno andrà meglio? "Speriamo, lo speriamo fortemente. Altrimenti sono guai", spiega il leader degli industriali. Anche Germania e Francia hanno un Pil sotto le attese... "Eh sì, è tutta l'Europa che frena", commenta Squinzi. Ma chi è che deve fare di più, l'Italia o l'Europa? "L'Italia senz'altro, l'Europa anche". Intende la Bce? "Ma no, non è un problema di Bce", risponde il presidente di Confindustria. "Si devono creare le condizioni favorevoli all'impresa, questo è il problema vero. In Italia, finché saremo così bloccati da tutte le complicazioni burocratico-amministrative e in più con tutti i problemi che abbiamo senza fare le riforme, non ci muoveremo", conclude Squinzi.
Tags:
squinziconfindustriapil

in evidenza
Malocclusione dentale e abitudini Cos’è, come trattarla e conseguenze

Trattamento ortodontico

Malocclusione dentale e abitudini
Cos’è, come trattarla e conseguenze


motori
Nissan Futures, il futuro della mobilità sostenibile

Nissan Futures, il futuro della mobilità sostenibile

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.