A- A+
Spettacoli
Ascolti tv, Sanremo 2020: ricco compenso a Benigni per storpiare la Bibbia
ROBERTO BENIGNI (foto Lapresse)

Benigni a Sanremo: un ricco compenso per storpiare la Bibbia

L’altra sera a Sanremo, per dare un botto di ulteriore grande  ascolto Amadeus ha invitato Roberto Benigni; il comico non si è fatto pregare e lesto ha colto la redditizia occasione.

Non a tutti è dato di sapere l’importo del compenso che sembrerebbe essere di centinaia di migliaia di euro… ma a tutti è stato dato di ascoltare il monologo… e li abbiamo capito, in tanti o in pochi poco importa, cosa sia l’ignoranza del colto.

IL piccolo Benigni, inforcati gli occhialini da lettura, ha iniziato a leggere pezzi del famoso Cantico dei cantici contenuto nella Sacra Bibbia. Attenzione però, ha esordito il comico, non leggerò la versione ufficiale, ma solo brani scelti e da me trovati e rimaneggiati da una versione precedente al 400 a.c. (lui solo sa come ha fatto a trovarla)

Ed ecco il desiderio dell’amplesso dell’amato nei confronti della leggiadra amata che dice: “Il mio diletto ha messo la mano nello spiraglio e un fremito mi ha sconvolta. Mi sono alzata per aprire al mio diletto e le mie mani stillavano mirra, fluiva mirra dalle mie dita sulla maniglia del chiavistello.
Ho aperto allora al mio diletto.. che diceva: “Le curve dei tuoi fianchi sono come monili, opera di mani d'artista. Il tuo ombelico è una coppa rotonda che non manca mai di vino drogato.
Il tuo ventre è un mucchio di grano, circondato da gigli.
I tuoi seni come due cerbiatti, gemelli di gazzella.
 Il tuo collo come una torre d'avorio;”.. finchè finalmente il mio stendardo ti ho piantato dentro, concludeva soddisfatto il comico, tutto compreso nell’affermare che questo è l’inno all’amore, all’amore fisico, al fare l’amore, che tutti si deve imparare a fare di più.

Morale: il comico strapagato storpia la Bibbia e non capisce che il capolavoro del Cantico dei cantici non è il più potente inno a favore dell’unione genitale… ma è il più potente inno d’amore perché magnificando l’attrazione umana ci indica la forza con la quale Dio ci ama. Il linguaggio della fede, come quello dell’amore, è potente ma discreto. E non può essere banalizzato.

Centinaia di preti di campagna, pagati mille euro al mese, ci spiegano da 2mila anni che l’amore non equivale a fare l’amore. Le due cose non combaciano perchè non si può scambiare grossolanamente l’amore con una delle sue espressioni, neanche la più importante.

Non per nulla la Chiesa, pur non svilendo per nulla il lato fisico dell’amore, rimanda poi al Nuovo testamento dove, dopo la venuta di Gesù, si capirà che l’amore vero non è solo attrazione fisica, ma quella grande carità che non avrà mai fine e che consiste nell’accettare l’altro così com’è, patendo, sopportando e sacrificandosi per quella presenza, un tempo anche tanto desiderata. Nell’amore si insinua sempre qualcosa d’altro oltre all’attrazione. La natura ci introduce al dovere attraverso il piacere. Fermarsi al piacere significa essere piccoli come il grande comico.

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    ascolti tvbenigni sanremo 2020benigni sanremoroberto benignibenigni monologo sull’amorebenigni monologo sanremo 2020monologo benigni amarsimonologo benigni videomonologo benigni felicità
    in evidenza
    Affari continua a salire Ad agosto crescita del 40%

    Dati audiweb

    Affari continua a salire
    Ad agosto crescita del 40%

    i più visti
    in vetrina
    Juve Roma, Mourinho: "Rigore? Mi isolo. Il recupero? Dimostra un'intenzione"

    Juve Roma, Mourinho: "Rigore? Mi isolo. Il recupero? Dimostra un'intenzione"


    casa, immobiliare
    motori
    Nuova Ford Focus: un accurato restyling aggiorna look e tecnologie

    Nuova Ford Focus: un accurato restyling aggiorna look e tecnologie


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.