A- A+
Esteri
Afghanistan, Zarifa Ghafari: "Aspetto che i talebani vengano a uccidermi"
Zarifa Ghafari in una foto dal suo profilo Twitter

Afghanistan, la sindaca Zarifa Ghafari: “Sono qui ad aspettare che i talebani vengano ad uccidermi, non lascerò la mia famiglia”

Sono davvero strazianti le parole di Zarifa Ghafari, attivista per i diritti umani, nonché sindaco di Maidanshahr dal 2019. Tra le poche donne afgane ad essere state nominate sindaco, è anche la più giovane a ricoprire la carica, a soli 26 anni.

“Mi uccideranno. Sono seduta qui in attesa che arrivino”, ha detto al New York Times.

“Sono distrutta. Non so su chi fare affidamento. Ma non mi fermerò ora, anche se verranno di nuovo a cercarmi. Non ho più paura di morire. Verranno per le persone come me e mi uccideranno".

"Sono seduta qui in attesa che arrivino. Non c'è nessuno che aiuti me o la mia famiglia. Sto solo seduta con loro e mio marito. Non posso lasciare la mia famiglia. E comunque, dove andrei?”.

Dopo aver assistito all’omicidio del padre e dopo essere sfuggita lei stessa a numerosi tentativi di omicidio, la giovanissima politica è il simbolo della disperazione che, nonostante le parole di rassicurazione del portavoce dei talebani, sta attanagliando tutta la popolazione afghana e in particolare le donne, per le quali da più parti si invocano corridoi umanitari per consentire loro di fuggire dall’Afghanistan.
 

Commenti
    Tags:
    afghanistanzarifa ghafarisindacatalebani





    in evidenza
    Il rapper Puff Daddy aggredisce e picchia l'ex fidanzata

    Il video choc

    Il rapper Puff Daddy aggredisce e picchia l'ex fidanzata

    
    in vetrina
    Canalis e Masolin, la strana coppia sul piccolo schermo

    Canalis e Masolin, la strana coppia sul piccolo schermo


    motori
    Volkswagen nuova ID.3 Pro S: tecnologia avanzata e prezzo competitivo

    Volkswagen nuova ID.3 Pro S: tecnologia avanzata e prezzo competitivo

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.