A- A+
Esteri
Bielorussia, arrestato editore indipendente. Putin: "Voto regolare"
Lukashenko

Le autorità della Bielorussia continuano a usare la mano pesante nei confronti dei giornalisti e dell'informazione indipendente nell'ex repubblica sovietica. A quanto riferisce Interfax, è stato arrestato uno dei fondatore delle testate online Kyky.org e The Village Belarus, Alexander Vasilievich. Lo rivela la moglie, Nadezhda Zelenkova, secondo la quale la detenzione potrebbe durare fino a 18 mesi.     Gli uffici di Kyky.org e di The Village Belarus a Minsk sono state perquisite dalle forze di sicurezza, come riporta a sua

Bielorussia, Putin: validi i risultati del voto

La Russia considera "valido" il risultato delle contestatissime elezioni presidenziali bielorusse del 9 agosto, ufficialmente vinte dal controverso capo di Stato Aleksandr Lukashenko con l'80% dei voti e contro le quali decine di migliaia di persone hanno protestato nelle scorse settimane denunciando massicci brogli elettorali. "Consideriamo le elezioni valide", ha detto il presidente russo Vladimir Putin in un'intervista al primo canale della tv di Stato russa. 

volta il centro per il diritti umani Viasna.

Intanto emerge che le autorità bielorusse hanno ritirato gli accrediti di numerosi giornalisti stranieri venuti per seguire le manifestazioni che stanno scuotendo il Paese sin dall'indomani delle elezioni presidenziali, che in base ai risultati ufficiali assegnano a Lukashenk una vittoria di oltre l'80%.  A quanto riferisce un reporter della Dpa sul posto, non solo alcuni cronisti sono già stati espulsi dal Paese, ma molti altri sono stati fermati nella notte dalle forze di sicurezza.     Anche l'associazione dei giornalisti bielorussi parla di un annullamento "di massa" degli accrediti anche nei confronti di rappresentanti dei media bielorussi che lavorano nel Paese per emittenti televisive, giornali e agenzie di stampa straniere, compresa la Bbc. Secondo i media russi, anche alcuni giornalisti russi hanno dovuto lasciare il Pese.      Il ritiro dei permessi di lavoro per giornalisti viene deciso da un'apposita commissione per la sicurezza dell'informazione insieme a rappresentanti dei ministeri della Difesa, degli Interni e del servizio segreto, il Kgb. Ad alcuni il permesso era stato ritirato già al momento del loro arrivo all'aeroporto di Minsk.

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    bielorussialukashenko
    in evidenza
    Risolvi il tuo Debito: aiutate più di 300 mila persone in 12 anni di attività

    Corporate - Il giornale delle imprese

    Risolvi il tuo Debito: aiutate più di 300 mila persone in 12 anni di attività

    i più visti
    in vetrina
    Agiter Investigazioni, come funzionano le indagini private e aziendali

    Agiter Investigazioni, come funzionano le indagini private e aziendali


    casa, immobiliare
    motori
    Nissan svela “Ambition 2030”, 23 nuovi modelli elettrificati entro il 2030

    Nissan svela “Ambition 2030”, 23 nuovi modelli elettrificati entro il 2030


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.