A- A+
Esteri
Cina-Africa, Giappone, medicina tradizionale in Uzbekistan:pillole asiatiche

CINA-AFRICA, XI AL VERTICE COI LEADER DEL CONTINENTE - Dopo le tensioni seguite agli episodi del Guangdong durante la pandemia, le indagini sugli investimenti cinesi in Nigeria e l'uccisione di tre cittadini dell'Impero Celeste in Zambia, mercoledì 17 giugno è in programma un vertice Cina-Africa. Al centro dell'agenda la solidarietà contro il Covid-19. Il vertice è proposto congiuntamente da Cina, Sudafrica e Senegal, copresidente del Forum per la cooperazione Cina-Africa.  Parteciperanno anche il presidente della Commissione dell'Unione Africana, il segretario generale delle Nazioni Unite (Onu), Antonio Guterres, e il direttore generale dell'Organizzazione mondiale della sanità (Oms), l'etiope Tedros Adhanom Ghebreyesus finito nel mirino degli Stati Uniti proprio per i suoi rapporti con Pechino. Il vertice è simbolo dell'interesse cinese per il continente africano, che può rappresentare un punto decisivo della politica estera del Partito Comunista dopo le frizioni con l'occidente. A dimostrazione di ciò, anche la sospensione del pagamento dei debiti operato dalla Cina nei confronti di 77 paesi, molti di essi africani.

Asia in esplosione: nuovo scontro tra Coree, morti al confine tra Cina e India

IL GIAPPONE RINUNCIA AL SISTEMA MISSILISTICO USA - Il ministro della Difesa giapponese, Taro Kono, ha dichiarato ufficialmente la decisione di annullare il piano di dispiegamento dei sistemi di difesa missilistica Aegis Ashore, di produzione statunitense, volti a rafforzare la capacità difensiva del paese contro le minacce della Corea del Nord. Per giustificare la scelta, il governo nipponico ha detto che per garantire la sicurezza delle due aree designate a ospitare il sistema difensivo sarebbero serviti riprogettazioni troppo lunghe e investimenti considerati troppo onerosi. Contro l'installazione del sistema antimissile si erano già schierate le comunità locali. Lo stop, pare definitivo, arriva dopo che nei giorni scorsi il governatore di Okinawa, sede di un'importante base aerea americana, ha detto no all'installazione di testate missilistiche (non nucleari) da parte di Washington.

MEDICINA TRADIZIONALE CINESE IN UZBEKISTAN - A Tashkent apre i battenti il Centro sinouzbeko per la medicina tradizionale. L'intento è quello di promuovere l'utilizzo della medicina tradizionale cinese in Uzbekistan come risposta alla pandemia da coronavirus e non solo. Sarà presieduto dal dottor Wang Wanchun, docente della Jiangxi University of Traditional Chinese Medicine. L'apertura del centro è un segnale eloquente della profondità dei rapporti tra i due paesi e della penetrazione cinese in Asia centrale, area tradizionalmente di influenza russa ma che a livello commerciale guarda ormai da diverso tempo a Pechino. Causando anche qualche protesta interna, con gli oppositori delle diverse repubbliche ex sovietiche che utilizzano spesso il tema cinese per scopi politici. Pechino punta molto sulla medicina tradizionale come arma di soft power e non solo, come dimostra l'insistenza dei media cinesi sull'argomento nell'ambito della cosiddetta Via della Seta sanitaria.

 

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    cina africauzbekistanpillole asiatichekenyagibuti
    in evidenza
    "Un film che rimarrà nella storia" Ennio , intervista al produttore

    Esclusiva/ Parla Gianni Russo

    "Un film che rimarrà nella storia"
    Ennio, intervista al produttore

    i più visti
    in vetrina
    Cristina d'Avena in salsa piccante: "Sesso o cibo? Difficile scegliere"

    Cristina d'Avena in salsa piccante: "Sesso o cibo? Difficile scegliere"


    casa, immobiliare
    motori
    Jeep, presenta le nuove Renegade e Compass e-Hybrid

    Jeep, presenta le nuove Renegade e Compass e-Hybrid


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.