A- A+
Esteri
Cina, la mappa segreta dell'esercito cinese: basi, missili, silos nucleari e..

Oltre 1500 basi militari, silos per missili e radar: la mappa segreta dell'esercito cinese

La Cina si prepara a sfidare gli Stati Uniti. Magari non sarà necessario farlo per davvero in una devastante guerra sul Pacifico, ma intanto si prepara comunque a farlo. E per prepararsi, come ovvio, servono armi. Il rafforzamento e ammodernamento militare cinese ha vissuto una clamorosa accelerazione negli scorsi anni e decenni. Ora c'è una mappa non ufficiale che rende meglio l'idea. 

Joseph Wen, un giovane taiwanese laureato in musica con la passione per la difesa, ha creato negli ultimi due anni una mappa online che dettaglia più di 1.500 basi gestite dall'esercito cinese. Non a caso, la mappa arriva da un territorio che teme una futura invasione da parte dell'Esercito popolare di liberazione. Taiwan, appunto, al centro dei desideri di Xi Jinping e della contesa tra le due principali potenze globali.

La mappa ha attirato quasi un milione di visualizzazioni e ha sorpreso alcuni esperti militari per la sua accuratezza. Finora ha identificato 1.545 strutture militari della Cina continentale, tra cui basi missilistiche, radar, militari, navali e aeree dell'esercito popolare di liberazione. Il sito riporta anche i dettagli dei comandi di teatro, delle caserme, delle basi di supporto strategico e dei centri di addestramento e di prova. 

Sono indicate le sedi delle accademie militari, delle principali istituzioni governative e di importanti strutture militari-industriali, come i cantieri navali di Dalian, Jiangnan e Huangpu. La mappa mostra anche le strutture dell'esercito nello Xinjiang e in Tibet e quelle al di fuori della Cina continentale, tra cui alcune a Hong Kong e la base di supporto permanente nello Stato dell'Africa orientale di Gibuti.

Taiwan preoccupata per la base di Zhangzhou, a 250 km da Taipei

Una struttura di particolare interesse per Taiwan è una base eliportuale a Zhangzhou, nella provincia del Fujian, a soli 250 km da Taipei. La base è stata costruita per la brigata aerea dell'esercito popolare di liberazione e, come spiega il South China Morning post, lo scorso anno e ha sollevato il timore che Pechino possa usarla per lanciare un'operazione di decapitazione contro i leader dell'isola.

Per individuare le strutture, Wen ha detto di aver raccolto informazioni sui siti da fonti pubbliche, tra cui Wikipedia, Google Maps, documenti accademici e di ricerca, gruppi di fan militari e chat room su Internet. In un caso ha verificato il sito di una base dell'esercito dopo che un utente di Baidu (il Google cinese) aveva postato la notizia di un bacino idrico vicino a un campo militare. La base, che come spiega il South China Morning Post è dotata di missili balistici a raggio intermedio DF-26 in grado di colpire Taiwan e Guam, è stata rintracciata a Xinyang, nella provincia centrale dello Henan.

Wen ha detto che identificare i siti dell'esercito è più difficile che individuare le strutture di altre branche dell'esercito, perché queste tendono a usare varie strutture per nascondere le loro strutture. Tuttavia, la mappa è accurata almeno all'80%, secondo Su Tzu-yun, ricercatore senior dell'Istituto per la ricerca sulla difesa e la sicurezza nazionale di Taiwan, finanziato dal governo.

Xi Jinping vuole costruire un esercito forte, il più forte. Solo poche settimane fa è stata lanciata la Fujian, la terza portaerei cinese e la prima totalmente progettata e costruita in Cina. E da anni lo sviluppo delle armi tecnlogiche è prodigioso. Oltre ai diversi rumors sulla costruzione di nuovi silos per testate nucleari in zone desertiche del territorio cinese, ci sono report di armi elettromagnetiche e di ultima generazione che potrebbero presto essere in grado di sfidare quelle a stelle e strisce.

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    basi militaricinamappa segreta





    in evidenza
    Chiara Ferragni, Fedez già dimenticato? La nuova fiamma un ex di Michelle Hunziker

    MediaTech

    Chiara Ferragni, Fedez già dimenticato? La nuova fiamma un ex di Michelle Hunziker

    
    in vetrina
    Annalisa vince il Controfestival 2024. Angelina Mango ko fuori dal podio

    Annalisa vince il Controfestival 2024. Angelina Mango ko fuori dal podio


    motori
    Nuova Jeep Avenger, l’elettrico che non ti aspetti

    Nuova Jeep Avenger, l’elettrico che non ti aspetti

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.