A- A+
Esteri
Cipro, elezioni: vincono i conservatori mentre avanza l'estrema destra
Cipro Lapresse

Il partito del presidente Nikos Anastasiadis, il conservatore Disy, ha vinto le elezioni legislative a Cipro, in un voto in cui i maggiori partiti hanno perso consensi e la sorpresa è stata l'ascesa dell'estrema destra e il forte emergere di un nuovo partito centrista. Il partito conservatore ha ottenuto poco più del 27%, tre punti percentuali in meno rispetto a cinque anni fa.

Un destino ancora peggiore è toccato al partito d'opposizione di sinistra Akel, che sebbene abbia difeso il secondo posto con il 22%, ha registrato uno dei peggiori risultati nei suoi 95 anni di storia. "Il risultato non è quello che ci aspettavamo. Non siamo riusciti a convincere. Soprattutto non siamo riusciti a convincere che non siamo tutti uguali", ha detto il segretario generale del partito, Andros Kyprianu, riferendosi ai casi di corruzione durante il mandato del presidente Anastasiadis. 

Al terzo posto si è posizionato Diko, di ideologia nazionalista anche se viene descritto come centrista, che ha ottenuto l'11% e come gli altri due grandi partiti ha ceduto circa tre punti rispetto alle elezioni del 2016. Secondo gli analisti politici locali, nonostante i casi di corruzione che hanno colpito soprattutto la formazione del governo, i due principali partiti di opposizione non hanno potuto approfittare di questa situazione e convincere che avrebbero fatto meglio.

La grande sorpresa è venuta dal Fronte Popolare Nazionale di ultradestra (ELAM), partito gemello del partito neonazista greco Alba Dorata, che è salito di tre punti al quarto posto con il 6,78%, pochi decimi davanti ai socialdemocratici che finora avevano tenuto quel posto. Un'altra sorpresa è stata la forte entrata in Parlamento del neonato centrista DIPA - una scissione da DIKO - che ha ottenuto il 6 % al suo debutto nella camera.

L'affluenza ha registrato il 65,73%, quasi tre punti sotto il 2016, una delle percentuali più basse nella storia di Cipro, indipendente dal 1960. Poco più di mezzo milione di persone sono state chiamate ad eleggere i 56 seggi dell'emiciclo corrispondente alla comunità greco-cipriota. In linea di principio, la camera ha 80 seggi, 24 dei quali sono riservati ai turco-ciprioti, ma questi seggi sono vacanti dal 1963, quando la violenza interetnica è aumentata e la comunità ha deciso di lasciare il parlamento e altri posti di governo. 

Commenti
    Tags:
    cipro elezioni parlamentari conservatoricipro elezioni parlamentaricipro elezioni conservatori





    in evidenza
    Chiara Ferragni da Fazio: "Travolta dall'odio social. Con Fedez vera crisi, ma..."

    L'intervista sul Nove

    Chiara Ferragni da Fazio: "Travolta dall'odio social. Con Fedez vera crisi, ma..."

    
    in vetrina
    Chiara Ferragni da Fazio: i meme più divertenti sull'intervista

    Chiara Ferragni da Fazio: i meme più divertenti sull'intervista


    motori
    RAM Trucks & Pol Tarrés: avventure "Boundless"

    RAM Trucks & Pol Tarrés: avventure "Boundless"

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.