A- A+
Esteri
Congo, violenze sessuali su 50 donne. Coinvolti Onu e Medici senza Frontiere

L’Oms ha aperto un’inchiesta sulle violenze sessuali denunciate dalle donne congolesi durante l’attività contro l’epidemia di ebola in Congo. La direttrice regionale per l’Africa dell’Oms, Matshidiso Moeti, ha dichiarato via Twitter che queste accuse sono “strazianti” e garantirà “indagini tempestive, imparziali e trasparenti”, assicurando dure conseguenze per i responsabili.

New Humanitarian e Thomson Reuters Foundation hanno condotto per un anno un’indagine, raccogliendo le testimonianze di una cinquantina di donne che hanno raccontato le violenze subite tra il 2018 e il marzo 2020, con abusi sessuali che hanno portato anche a due gravidanze.

Oltre agli operatori umanitari/sanitari dell’OMS, le donne hanno accusato anche personale dell’Agenzia per le Migrazioni (OIM), di Medici senza Frontiere (MSF), Oxfam, World Vision, ALIMA (Alliance for International Medical Action), nonchè personale del ministero della Sanità congolese.

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    congoomsonuviolenze
    in evidenza
    La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

    Corporate - Il giornale delle imprese

    La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

    i più visti
    in vetrina
    CDP, approvato Piano Strategico. Gorno Tempini: "Occasione senza precedenti"

    CDP, approvato Piano Strategico. Gorno Tempini: "Occasione senza precedenti"


    casa, immobiliare
    motori
    Opel Astra Sports Tourer fa un salto nell’era elettrica e del design

    Opel Astra Sports Tourer fa un salto nell’era elettrica e del design


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.