A- A+
Esteri
Congo, orrore nella miniera: i separatisti uccidono oltre 20 persone

Congo, massacro nelle miniere d'oro

“Gruppi armati denominati gumino, twirwaneho, android guidati da colonnelli disertori delle FARDC (forze armate congolesi), Makanika, Sematama, Mitabu e dei loro alleati hanno perpetrato l'ennesimo massacro contro la popolazione civile e i minatori artigianali nella miniera d’oro di Bigaragara, località nel settore di Mutambala, (territorio dei Fizi, nella provincia del Sud Kivu, nell’est della Repubblica Democratica del Congo)” afferma una nota inviata all’Agenzia Fides da parte della Societé Civile Hauts Plateaux de Milimba.

Il bilancio dell’assalto è di 21 persone uccise tra cui: 7 ritrovati lo stesso giorno dell’assalto (17 agosto), 6 ritrovati nei giorni successivi tra la boscaglia e 8 carbonizzati nelle loro case. Dei 21 morti vi sono 9 donne, 6 bambini e 6 uomini. Le case date alle fiamme sono 414. Gli sfollati interni hanno preso direzioni diverse per sfuggire alle violenze.  “Ricordiamo che la località di Bigaragara era sotto la protezione delle FARDC, l’esercito regolare congolese ma quest'ultimo ha lasciato l'area” afferma la nota giunta a Fides.

Sempre il 17 agosto la località Bijombo è stata attaccata dagli stessi ribelli tutsi, con un bilancio di 6 morti, di 142 case bruciate, 2 scuole primarie e secondarie distrutte. “Gli sfollati di Fizi, Uvira e Itombwe/mwenga non sono assistiti né dal governo congolese né dalle organizzazioni umanitarie” afferma la rappresentanza della società civile locale. “Esortiamo il governo congolese a proteggere e assistere le popolazioni in pericolo. Invitiamo le organizzazioni umanitarie e le persone di buona fede di soccorrere queste popolazioni che si trovano in pericolo imminente” conclude la nota.

Negli altopiani del territorio dei Fizi al confine con il Burundi, gli scontri tra milizie tribali da gennaio hanno provocato decine di morti e causato lo sfollamento di diverse migliaia di civili. Almeno 6 operatori umanitari sono stati rapiti da uomini armati nella regione di Fizi, secondo l’ONU. Il 15 agosto un contingente dell'esercito burundese è stato schierato nell’area di Ruzizi come preludio alle operazioni della forza multinazionale dei paesi dell'Africa orientale, a guida keniana, con il compito di combattere le centinaia di gruppi armati attivi nelle provincie orientali della RDC.


 

 

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    congo





    in evidenza
    La vendetta di Taylor Swift in un brano: "revenge song" contro il suo ex

    L'attacco a Fernando Alonso

    La vendetta di Taylor Swift in un brano: "revenge song" contro il suo ex

    
    in vetrina
    Boom per Salone del Mobile 2024 e Fuorisalone: i numeri tornano ai livelli pre Covid

    Boom per Salone del Mobile 2024 e Fuorisalone: i numeri tornano ai livelli pre Covid


    motori
    Opel celebra 125 anni dalla nascita della produzione industriale dell’ auto

    Opel celebra 125 anni dalla nascita della produzione industriale dell’ auto

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.