A- A+
Esteri
Cop26, ministra israeliana disabile "esclusa": arrivano scuse dal governo Uk

Cop26, ministra israeliana disabile "esclusa" perchè in sedia a rotelle: è pioggia di scuse dal governo inglese 

Una figuraccia che sarebbe stato meglio evitare. Ieri, la ministra israeliana dell'Ambiente Karine Elharrar non era riuscita a partecipare alla Cop26 di Glasgow perché la conferenza era inaccessibile alle persone in sedia a rotelle

Per due ore, secondo l'ufficio della ministra, gli organizzatori della Cop26 hanno impedito ad Elharr, che soffre di distrofia muscolare, di entrare nel compound con il veicolo con il quale era arrivata. Le è stato quindi offerto di usufruire di una navetta ma si è scoperto che questa era non idonea al trasporto delle persone in sedia a rotelle. A questo punto a Elharr non è rimasto che tornare nel suo albergo a Edimburgo.

“È stata una condotta scandalosa e non sarebbe dovuta avvenire”, ha denunciato Elharr aggiungendo di non aver potuto raggiungere gli obiettivi della sua trasferta a Glasgow. L'ambasciatore inglese in Israele, Neil Wigan, in un tweet ha chiesto scusa al ministro per l'incidente, mentre Bennett ha disposto che l'auto della Elharr faccia parte del suo convoglio ufficiale in modo da poter raggiungere senza problemi l'area centrale del summit.

Comunque, scuse ufficiali sono arrivate anche da parte del ministro britannico dell'Agricoltura, dell'Ambiente e della Pesca, George Eustice, nei confronti della collega disabile israeliana, costretta a rinunciare alla sua partecipazione alla CoP26 di Glasgow sul clima a causa di un disservizio dell'organizzazione dell'evento che ha suscitato scalpore e sdegno, in Israele e non solo.

"Ci scusiamo profondamente per questo incidente", ha detto il ministro Eustice alla Bbc, dopo che Elharrar è stata invitata come atto riparatorio a partecipare anche al faccia a faccia di oggi, a margine della conferenza sul clima, fra i primi ministri britannico e israeliano, Boris Johnson e Naftali Bennett, oltre a essere ricevuta dal numero due del Foreign Office, James Cleverly

“Non ci saremmo mai trovati in questa situazione se Israele ci avesse comunicato queste particolari esigenze”, ha peraltro provato a giustificarsi Eustice; non senza ammettere in ogni caso come “ovviamente qualcosa sia andato storto” nell'organizzazione. 

Commenti
    Tags:
    cop26 ministro israelekarine elharrar cop26 esclusakarine elharrar esclusakarine elharrar glasgow





    in evidenza
    Carico abbondante di neve in arrivo, altro che primavera

    Inverno pieno

    Carico abbondante di neve in arrivo, altro che primavera

    
    in vetrina
    Annalisa vince il Controfestival 2024. Angelina Mango ko fuori dal podio

    Annalisa vince il Controfestival 2024. Angelina Mango ko fuori dal podio


    motori
    FIAT rivoluziona la mobilità con la nuova gamma ispirata alla Panda

    FIAT rivoluziona la mobilità con la nuova gamma ispirata alla Panda

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.