A- A+
Esteri
Elezioni Francia, la Corsica spaventa Macron: mega proteste indipendentiste

Elezioni Francia, Macron preoccupato dalle maxi proteste in Corsica

Sembrava avere sotto i piedi un tappeto rosso, ora invece stanno affiorando alcuni sassolini sul percorso dai quali dovrà provare a liberarsi per non inciampare. Gli indipendentisti francesi spaventano Emmanuel Macron sulla strada per le presidenziali in programma tra poche settimane. Sono due le parole che preoccupano il presidente uscente che spera in realtà di restare serenamente al suo posto all'Eliseo: Corsica e Bretagna.

Sopratttutto la prima pare essere diventata un notevole grattacapo per Monsieur Macron. L'isola è scossa da giorni da violente proteste, che si sono innestate sulla morte di Yvan Colonna, l'indipendentista morto nei giorni scorsi dopo essere stato aggredito in carcere il 2 marzo scorso ad Arles, Provenza. Colonna aveva 61 anni ed era detenuto in regime di sorveglianza speciale per aver fatto parte del commando che nel 1998 uccise il prefetto francese Claude Erignac. Dopo quattro anni di fuga e dopo essere diventato uno degli uomini più ricercati di Francia, venne arrestato il 5 luglio del 2003 e condannato tre volte all’ergastolo.

Corsica, proteste anti Parigi: "Statu Francese assassinu"

Colonna si è sempre dichiarato innocente. E ora la sua morte ha gettato nuova benzina sul fuoco già alto delle proteste. Sotto accusa le guardie penitenziarie, che chi si ribella ritiene siano intervenute troppo tardi permettendo che la situazione degenerasse. Proteste anche violente, come non di rado è accaduto in Francia anche negli ultimi anni. Dopo i gilet gialli, stavolta i problemi sembrano però arrivare proprio dagli autonomisti. 

Le proteste si succedono da giorni, con i manifestanti scesi in piazza al grido "Statu Francese assassinu". Ma attenzione, in Corsica la situazione va oltre le mere richieste autonomiste. Si tratta delle proteste più impontenti degli ultimi decenni, con scontri anche violenti tra gruppi organizzati e polizia. Anche lavoratori e altre classi sociali sono in agitazione. Il 4 marzo marittimi e portuali, rispondendo all’appello del Sindicatu di i Travagliadori Corsi, hanno impedito lo sbarco da un traghetto di un reparto speciale di polizia inviato ad Ajaccio, costringendolo a tornare a Tolone. 

(Continua nella pagina seguente)

Commenti
    Tags:
    bretagnacorsicaelezioni franciaemmanuel macron





    in evidenza
    Francesca Verdini e Andrea Giambruno: la strana coppia beccata al bar

    Guarda le foto

    Francesca Verdini e Andrea Giambruno: la strana coppia beccata al bar

    
    in vetrina
    Affari in rete/ Miele alleato per la salute dell'uomo: ecco tutti i benefici

    Affari in rete/ Miele alleato per la salute dell'uomo: ecco tutti i benefici


    motori
    Nissan record di vendite nel primo trimestre 2024 in Italia

    Nissan record di vendite nel primo trimestre 2024 in Italia

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.