A- A+
Esteri
Elezioni in Siria, Assad rieletto presidente con il 95,1% dei voti

Il presidente siriano Bashar al-Assad è stato rieletto, come previsto, con il 95,1% dei voti: si tratta del quarto mandato per il presidente, al potere dal 2000 quando è succeduto al padre Hafez che a sua volta era in carica da 30 anni. Il risultato è stato ottenuto con elezioni nelle regioni che si trovano sotto il controllo del governo, in un Paese in pieno marasma economico dopo un decennio di guerra. In una conferenza stampa, il presidente del Parlamento Hammoud Sabbagha ha annunciato che hanno votato 14,2 milioni di elettori su un totale di 18,1, con un tasso di partecipazione del 76,64% e un risultato favorevole ad Assad  del 95,1%.

Il voto era stato fortemente criticato da Stati Uniti, Regno Unito e Unione Europea che in una dichiarazione congiunta hanno definito le elezioni "nè libere e nè giuste", a causa dell'assenza di una vera opposizione e di verifiche sul processo di votazione. "Sosteniamo le voci di tutti i siriani, comprese le organizzazioni della società civile e l'opposizione siriana, che hanno condannato il processo elettorale come illegittimo", hanno affermato Usa, Uk e Ue. 

"Le elezioni che si sono svolte in Siria il  non hanno soddisfatto nessuno dei criteri di un voto veramente democratico, non contribuiscono alla soluzione del conflitto", ha dichiarato l'Alto rappresentante dell'Ue per la politica estera, Josep Borrell. "Le elezioni in Siria dovrebbero svolgersi solo nel quadro di un autentico processo politico, in linea con la risoluzione 2254 del Consiglio di sicurezza dell'Onu. Possono essere credibili solo se tutti i siriani, compresi gli sfollati interni, i rifugiati e i membri della diaspora, sono in grado di partecipare in un ambiente sicuro e neutrale senza minacce di intimidazioni e in una concorrenza politica libera ed equa", ha aggiunto Borrell. "Le elezioni minano gli sforzi per trovare una soluzione sostenibile al conflitto siriano. Non possono portare a nessuna misura di normalizzazione internazionale con il regime siriano". "Il processo politico deve essere pienamente inclusivo per garantire che tutti i segmenti della società siriana siano coinvolti nel plasmare la futura unità e riconciliazione del paese", ha poi concluso l'Alto rappresentante. 

La risposta del presidente siriano Bashar al-Assad non è tardata ad arrivare: "Le vostre opinioni non ha valore", ha detto. Le critiche dell'Occidente valgono "zero". 

 

Commenti
    Tags:
    elezioni siria assad presidenteelezioni presidente siria voti





    in evidenza
    La scollatura a V di Elodie incanta il Festival di Cannes 2024

    Guarda le foto

    La scollatura a V di Elodie incanta il Festival di Cannes 2024

    
    in vetrina
    La voce di Robert De Niro nello spot elettorale di Biden: "Trump è un dittatore, vuole vendetta". VIDEO

    La voce di Robert De Niro nello spot elettorale di Biden: "Trump è un dittatore, vuole vendetta". VIDEO


    motori
    Alpine, cresce la gamma A110, con le nuove A110, A110 GT e A110 S

    Alpine, cresce la gamma A110, con le nuove A110, A110 GT e A110 S

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.