A- A+
Esteri
Gb, "migliaia di foto porno sul Pc". Scandalo hard sul vice della May

Crescono le pressioni sul vice di fatto della premier britannica Theresa May, Damian Green, dopo che un detective che anni fa ha esaminato il suo computer ha detto di aver trovato migliaia di immagini pornografiche. Secondo quanto riporta l'agenzia Askanews, l'ex detective di Scotland Yard Neil Lewis, in un'intervista alla Bbc, ha detto che la storia internet del pc, sequestrato nel 2008 quando Green era all'opposizione, mostrava che dall'apparecchio era stata guardata molta pornografia. Lewis, che ha lasciato la polizia metropolitana nel 2014, ha detto che il computer conteneva migliaia di anteprime di immagini pornografiche legali. 

damian green ape
 

Alla domanda se ci fosse la certezza che le immagini fossero state cercate da Green, oggi primo sottosegretario a Downing Street, Lewis ha risposto "il computer era nell'ufficio di Green, sulla sua scrivania, loggato con il suo account, il suo nome". Sull'apparecchio "mentre venivano guardate immagini porno, venivano anche spedite email dal suo account, il suo account personale, venivano letti documenti... è ridicolo suggerire che altre persone possano averlo fatto".

Lewis ha detto di essere rimasto scioccato da quanto ha trovato: "La cosa scioccante mentre le guardavo era che ho notato molta pornografia, anteprime, che indicano che erano state cercate con un browser. Ce n'erano molte. Sono rimasto sorpreso di averne trovate tante su un computer parlamentare. Ho dovuto fare un passo indietro, perchè non me lo aspettavo".

damian green may ape 2
 

Lewis ha precisato che non si trattava di pornografia estrema e che non c'erano immagini di abusi sessuali o pedopornografiche. Green è sottoposto a un'inchiesta etica interna agli uffici della premier dopo la accuse di comportamento inadeguato ai danni di una giovane attivista conservatrice, Kate Maltby. L'ufficio di Green non ha voluto commentare le parole di Lewis.

"Sarebbe inappropriato per Green commentare queste accuse mentre è in corso l'inchiesta interna. Tuttavia fin dall'inizio ha detto molto chiaramente di non aver mai guardato o scaricato pornografia dai computer sequestrati nel suo ufficio. Ribadisce la sua innocenza su questo punto e attende l'esito dell'inchiesta".

Tags:
gbscandalo computer vice di theresa maymolestie governo inglese
in evidenza
Paola Ferrari in gol, sulla barca "Niente filtri". Che bomba, foto

Sport

Paola Ferrari in gol, sulla barca
"Niente filtri". Che bomba, foto

i più visti
in vetrina
SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico

SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico


casa, immobiliare
motori
Jeep, RAM e FIAT insieme a (RED) per combattere AIDS e COVID-19

Jeep, RAM e FIAT insieme a (RED) per combattere AIDS e COVID-19


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.