A- A+
Esteri
GB: vescovo anglicano pedofilo protetto da membro Royal Family

C'e' grande imbarazzo nell'estabilishment a Londra per gli ultimi sviluppi dello scandalo pedofilia che ha visto coinvolto l'ex vescovo anglicano di Gloucester, oggi 83enne, Peter Ball, che ha abusato sessualmente di almeno 18 novizi alle sue dipendenze per ben 15 anni. Ball, e' emerso nel processo, e' riuscito a farla franca solo ed esclusivamente grazie al sostegno di molti esponenti di spicco della "ruling class" britannica, incluso un membro della Royal Family, la cui identita' in tribunale e' stata tenuta segreta. Il conservatore Daily Telegraph ha comunque ricordato come Ball, una volta caduto in disgrazia, sia stato ospite a lungo dell'erede al trono, il principe Carlo, in un cottage nel suo Ducato di Cornovaglia. Clarence House, la residenza del principe di Galles ha negato di aver interceduto a favore di Bale con la polizia, senza pero' negare l'ospitalita' fornita all'ex presule.

Condannato ieri all'Old Bailey (la Corte Suprema Criminale) a 2 anni e 8 mesi di reclusione per i suoi crimini, nel corso del processo e' venuta alla luce la rete di protezione che ha consentito all'ex vescovo di continuare a fare i suoi comodi. Venne denunciato per la prima volta alla polizia di Gloucester nel 1992 da un monaco novizio. Ma non venne mai incriminato dopo che la polizia - dimostrando una totale e imbarazzante assenza di indipendenza - ricevette decine di teleonate di sostegno. Tra queste quelle di molti parlamentari e perfino del 'Lord Chief of Justice' dell'epoca (in sintesi, il capo della magistratura d'Inghilterra e Galles, dove i giudici non dipendono gerarchicamente dal ministro della Giustizia o Lord Cancelliere). Tra quanti lo hanno sostenuto, ed ora rimpiangono amaramente di averlo fatto, anche il 'capo' di Bale, l'allora arcivescovo di Canterbury, Lord Carey (capo spirituale della Chiesa d'Inghilterra) che contatto' personalmente nel 1993 la procura. Ball si dimise nel 1993 ma prosegui' nelle molestie fino al 2008 quando alla fine anche la chiesa anglicana lo denuncio' alla polizia. Tra l'altro, a causa di una maldestra riforma voluta 10 anni fa dalla Chiesa d'Inghilterra - a differenza dei preti cattolici - Bale non pote' mai essere "ridotto allo stato laicale" o 'spretato' ne' gli si e' mai potuto impedire di continuare ad usare il titolo di vescovo.

Tags:
gbvescovoroyal familypedofilo
in evidenza
Tra iperemesi e anoressia Paura nel Regno Unito per Kate

La principessa pesa 45 chili, preoccupati sudditi e fan

Tra iperemesi e anoressia
Paura nel Regno Unito per Kate


in vetrina
Malocclusione dentale: cos’è, quali sono le sue conseguenze e come trattarla

Malocclusione dentale: cos’è, quali sono le sue conseguenze e come trattarla


motori
Mercedes, gli show room si trasformano in point of Experience

Mercedes, gli show room si trasformano in point of Experience

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.