A- A+
Esteri
Germania, Turingia: Cdu apre a confronto con Linke, Spd e Verdi

Germania: Turingia, Cdu apre confronto con Linke, Spd e Verdi

Per la prima volta dopo lo tsunami che ha stravolto il panorama politico della Turingia – ossia l’elezione del governatore del Land orientale con i voti dell’Afd, il partito dell’ultradestra – la Cdu ha accettato di mettersi ad un tavolo con la sinistra ‘radicale’ della Linke, la Spd ed i Verdi per cercare di trovare una soluzione alla crisi. Il vertice è previsto per questa sera, e rappresenta una novità assoluta per i cristiano-democratici - sconvolti dalle dimissioni del loro leader in Turingia, Mike Mohring, e dall’annuncio del ritiro della leader nazionale, Annegret Kramp-Karrenbauer – che finora avevano sempre escluso a priori di poter votare per il capo della Linke, Bodo Ramelow, ex governatore la cui rielezione è stata affossata due settimane fa proprio dall’inedita convergenza tra Cdu, liberali dell’Fdp e l’ultradestra. Ora Ramelow vuole sottoporsi di nuovo al voto, se riuscirà a mettere insieme una nuova maggioranza pronto a sostenerlo: ma per questa sono necessari almeno quattro voti della Cdu o dell’Fpd. In pratica, si tratterebbe di un rovesciamento della prospettiva rispetto al voto di due settimane fa, seguito da proteste nel Paese e dal ‘njet’ della cancelliera Angela Merkel, che non solo aveva affermato che ogni collaborazione con l’Afd “è contraria ai valori dei cristiano-democratici”, ma addirittura che l’elezione del liberale Thomas Kemmerich, appunto grazie al blitz dell’ultradestra, era “imperdonabile” e che andava “annullata”.

A questo punto, dato l’ordine della Cdu nazionale di escludere qualsivoglia cooperazione con l’Afd ma anche con la Linke, si tratta di trovare qualche escamotage per uscire dall’impasse: una coalizione ‘rosso-rosso-verde’, ossia con le sole Linke, Spd e Verdi, oggi arriva a soli 42 voti: per la maggioranza ne sono necessari 46. Una delle opzioni è che la Cdu al momento della votazione possa astenersi dal voto al terzo scrutinio, quando sarà sufficiente la maggioranza relativa. Una prima mossa in direzione sinistra era arrivata già la settimana scorsa dalla Cdu. Un gruppo di ‘pontieri’ si era fatta sentire con il gruppo parlamentare della Linke. L’intento era di aprire un “canale di dialogo” con il partito di Ramelow, come confermato alla Zeit da un portavoce dei cristiano-democratici. Sul tavolo vi sono possibili convergenze, per esempio sul bilancio del Land tedesco-orientale o sugli investimenti per i comuni.

“Spero che si riesca a trovare un’intesa con la Cdu, in modo da scongiurare questa crisi”, ha detto da parte sua Ramelow. Paradossalmente la Linke – vittima della ‘trappola’ ordita da Afd, Cdu e Linke – in questo momento ha il coltello dalla parte del manico, dato che potrebbe uscire in modo trionfale da eventuali elezioni anticipate mentre la Cdu e la Fdp rischiano un bagno di sangue. Stando agli ultimi sondaggi, infatti, la sinistra vola al 40%, mentre i cristiano-democratici vedrebbero decimati i propri consensi e liberali finirebbero fuori dal Landtag. Le voci favorevoli a rimettere in pista Ramelow non mancano: Kevin Kuehnert, vicesegretario della Spd, afferma che per la Cdu l’elezione del capo della Linke sarebbe “un atto volto a limitare i danni provocati dalla stessa Cdu”. Altrimenti, c’è la via del ritorno alle urne. Anche un grande vecchio tra le fila dei cristiano-democratici come l’ex segretario generale Ruprecht Polenz ritiene che “la Cdu deve impedire che il Land non diventi ingovernabile, e pertanto non deve opporsi” ad un nuovo governo rosso-rosso-verde. Vede un rischio invece l’ex governatore Bernhard Vogel, anche lui Cdu, ossia che l’Afd voti in prima votazione “l’arcinemico” Ramelow per continuare a fare “i propri giochetti”. In quel caso l’esponente della sinistra sarebbe costretto “a non accettare il mandato”. E la Turingia tornerebbe alla casella di partenza. Ossia nel caos.

Loading...
Commenti
    Tags:
    germaniaturingiaangela merkeldie linkespdverdi
    Loading...
    in evidenza
    Clicca qui e manda il tuo meme a mandalatuafoto@affaritaliani.it
    Cani increduli guardando la gente "Hanno tutti la museruola"

    Coronavirus vissuto con ironia

    Cani increduli guardando la gente
    "Hanno tutti la museruola"

    i più visti
    in vetrina
    Grande Fratello Vip 2020 TRA VELENI E CHIARIMENTI: ALTA TENSIONE NELLA CASA. Gf Vip 4 News

    Grande Fratello Vip 2020 TRA VELENI E CHIARIMENTI: ALTA TENSIONE NELLA CASA. Gf Vip 4 News


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Il millepiedi DS firmato Citroen

    Il millepiedi DS firmato Citroen


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.