A- A+
Esteri
Guerra Israele-Palestina, Biden sposta la portaerei. Migliaia di morti
Guerra Israele Palestina

Guerra Israele-Palestina, sono 750 le persone sparite nel nulla. Potrebbero essere state uccise o rapite

Israele ha deciso di entrare ufficialmente in guerra contro la Palestina. Il governo di Netanyhau si prepara all'offensiva di terra: entro 24-48 ore partirà l'attacco a Gaza. Chiesti missili agli Stati Uniti, ma Biden sta già facendo molto di più. Come ulteriore dimostrazione di piena vicinanza all'alleato mediorientale, lo stesso capo del Pentagono ha reso noto che la portaerei Uss Gerald R. Ford ha avuto l'ordine di fare rotta verso il Mediterraneo orientale e il Levante, per avvicinarsi alle coste israeliane. La portaerei sarà accompagnata dal proprio gruppo d'attacco compresa di incrociatori e cacciatorpediniere. Gli Usa stanno cercando di capire se dietro l’attacco ci sia la regia dell’Iran.

Leggi anche: Guerra, Hamas vuole distruggere l'asse Israele-Arabia. E c'entra il petrolio

Leggi anche: Israele, oltre 600 morti. Scontri a fuoco con Hamas su Gaza, ostaggi anche Usa

Hamas fa sapere che ha 100 cittadini israeliani tra i suoi ostaggi. Tra cui anche ufficiali dell’esercito. La Jihad islamica ha fatto sapere di tenere prigionieri 30 israeliani. Il totale in base a queste informazioni è per ora di 130 ostaggi. Altre fonti parlano di 750 dispersi. La loro sorte è un punto interrogativo per Israele, specie di fronte delle dure proteste dei parenti degli ostaggi, che denunciano di essere stati abbandonati dalle autorità. I social sono inondati di richieste di informazioni e di aiuto. Ieri Netanyahu ha nominato il generale in pensione Gal Hirsch "coordinatore per i prigionieri e i dispersi" con il compito di occuparsi della vicenda con pieni poteri. Mentre l’esercito ha creato una sorta di unità di crisi per cercare di localizzarli. Intanto il conto dei morti è arrivato a 700. I feriti sono oltre 2.300. La più grande strage di civili della storia di Israele.

Iscriviti alla newsletter





in evidenza
Affari va in rete

MediaTech

Affari va in rete


in vetrina
Il Roma Pride compie 30 anni: Annalisa madrina e Elly Schlein al corteo. FOTO e VIDEO

Il Roma Pride compie 30 anni: Annalisa madrina e Elly Schlein al corteo. FOTO e VIDEO


motori
Luca De Meo CEO Renault Group, la visione dietro l'Alpine A290

Luca De Meo CEO Renault Group, la visione dietro l'Alpine A290

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.