A- A+
Esteri
Guerra Ucraina-Russia, no a incontro Putin-Zelensky. Mosca bombarda Odessa
i presidenti Biden e Putin
Lapresse

Guerra Russia-Ucraina, le ultime notizie

Segui su affaritaliani.it tutti gli aggiornamenti in tempo reale sul conflitto in Ucraina, con le ultime news e le dichiarazioni dei protagonisti. Puoi invece leggere gli approfondimenti sulla guerra Russia-Ucraina cliccando qui.

 Ucraina: Usa, saltato il piano di Putin, truppe in stallo 19.58 

"Il presidente Putin aveva un suo piano, pensava di conquistare Kiev in poche ore se non giorni. Ma e' stato fermato dalla resistenza degli ucraini e le sue forze sono in stallo". Lo ha detto il portavoce del dipartimento di Stato americano, Ned Price, durante il briefing con la stampa. "Questa e' una guerra piu' grande della Russia e dell'Ucraina, ci sono in gioco principi universali che Putin ha cercato di violare, tra questi la sovranita' di un Paese di determinare la sua politica estera e le sue alleanze", ha sottolineato. 

Ucraina, Usa: tenere aperti canali di comunicazione con Russia 19.57

Gli Stati Uniti ritengono che "sia importante mantenere aperti canali di comunicazione con la Russia". L'ha detto oggi durante il suo quotidiano briefing il portavoce del Dipartimento di Stato Ned Price. "Noi crediamo che sia importante mantenere canali di comunicazione con la Russia", ha affermato Price. "Voi - ha continuato - ci avete sentito dire prima che il dialogo aperto o l'abilità di confrontarsi in un dialogo aperto è cruciale, specialmente durante momenti di tensione e di conflitto. Abbiamo cercato di tenere aperte queste linee di comunicazione".

Ucraina: Biden, rischio cyber-attacchi di Mosca negli Usa 19.36 

Il presidente americano Joe Biden torna a mettere in guardia sul rischio di cyber-attacchi russi contro gli Stati Uniti. "Avevo avvertito che la Russia potrebbe condurre attacchi informatici contro gli Stati Uniti. Oggi ribadisco quell'allarme basandomi su informazioni di intelligence: il governo russo sta esplorando la possibilita' di sferrare cyber-attacchi", ha scritto Biden in un tweet. "Si tratta", ha sottolineato il presidente americano, "del tipico copione di Mosca". 

Per questo Biden ha chiesto alle imprese del settore privato di "rafforzare le vostre cyber difese immediatamente attuando le migliori prassi che abbiamo sviluppato insieme nell'ultimo anno". "Avete la forza, la capacita' e la responsabilita' di rafforzare la cyber sicurezza e la resilienza dei servizi e delle tecnologie cruciali su cui fanno affidamento gli americani", ha aggiunto. "Abbiamo bisogno che tutti facciano la loro parte per essere all'altezza di una delle minacce che definiscono la nostra epoca", ha proseguito.

Ucraina: Zelensky respinge "ultimatum" della Russia 19.27 

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky respinge l'"ultimatum" imposto dalla Russia per mettere fine alla guerra in corso. "Come potremo accettarlo?", ha chiesto Zelensky durante un'intervista rilasciata all'Unione dei media pubblici europei (Uer), di cui fa parte il gruppo France Television. 

Ucraina: telefonata Draghi-leader, "unità intenti e azione, coordinare sforzi per popolazione" 18.55 

Il presidente del Consiglio, Mario Draghi, ha avuto oggi pomeriggio una conversazione telefonica con il Presidente degli Stati Uniti, Joe Biden, il presidente francese, Emmanuel Macron, il Cancelliere tedesco, Olaf Scholz, il primo ministro britannico, Boris Johnson, in preparazione del vertice NATO di giovedì prossimo e della partecipazione del presidente Biden al prossimo Consiglio europeo. I leader "hanno riaffermato l'importanza della unità di intenti e di azione dimostrata di fronte alla guerra in UCRAINA e alle sue ripercussioni. Di fronte alla grave emergenza umanitaria i leader si sono impegnati a coordinare gli sforzi per aiutare la popolazione UCRAINA in fuga dal conflitto o bloccata in patria". Così in una nota Palazzo Chigi.

Ucraina: Di Maio, Italia chiede a Ue iniziative su tregue umanitarie localizzate 18.20

L'Italia ha chiesto all'Unione europea di prendere iniziativa su delle tregue umanitarie localizzate in Ucraina. Lo ha detto il ministro degli Affari esteri, Luigi Di Maio, a margine il Consiglio Affari esteri dell'Unione europea. "Oggi come Italia abbiamo chiesto all'Ue di prendere iniziativa su delle tregue umanitarie localizzate in Ucraina", ha detto.

"Stiamo tutti lavorando a un accordo di pace e tutta la comunita' internazionale e' impegnata nel cercare di raggiungere un accordo di pace tra Russia e Ucraina. Ma in attesa di questo lavoro, che richiede colloqui continui su importanti temi, noi chiediamo all'Ue di farsi promotrice di una iniziativa che costituisca un tavolo permanente con istituzioni come Unhcr e Croce Rossa al fine di individuare le aree piu' critiche dove costruire delle tregue umanitarie per evacuare civili e portare beni di prima necessita' ai cittadini che sono bloccati nelle citta' assediate dall'esercito russo", ha specificato Di Maio.

"Non possiamo costruire un cessate il fuoco generale, e' ancora troppo presto, non ci sono le condizioni, ma possiamo farlo a livello locale, facendo interloquire i comandi locali, attraverso organizzazioni delle Nazioni Unite che vanno coordinate da un attore come l'Ue", ha aggiunto il ministro.

Russia: Di Maio, Italia favorevole a quinto pacchetto di sanzioni 18.06

"Siamo pienamente aperti a un quinto pacchetto di sanzioni, non ci sono veti da parte italiani, aspettiamo la proposta della Commissione europea". Lo ha detto ai giornalisti il ministro degli esteri Luigi Di Maio aggiungendo che "è chiaro come finchè non ci saranno segnali di 'de-escalation' in Ucraina da parte della Rusdsia non potremo che continuare a indebolire l'economia russa, a ridurre lo spazio di manovra di Putin per finanziare questa guerra; quindi ben venga il quinto pacchetto, non ci sono veti da parte italiana". Di Maio non ha specificato in che cosa consisteranno le nuove sanzioni e quando dovrebbero essere decise.

Ucraina: Zelensky, non possiamo accettare ultimatum di Mosca 18.06

Il presidente dell'Ucraina Volodymyr Zelensky, in un'intervista a emittenti europee citata dall'aenzia Unian, ha dichiarato che gli ultimatum della Federazione russa sono inaccettabili per l'Ucraina, possono essere accettati solo in caso di distruzione dell'Ucraina. "L'Ucraina non può accettare gli ultimatum della Federazione russa. Dovremmo essere distrutti perchè i loro ultimatum possano essere soddisfatti", ha rimarcato, "né Kharkiv, né Mariupol, né Kiev, né io, il presidente, possiamo farlo".

Ucraina: difesa russa, "useremo ancora missile ipersonico" 18.02

La Russia annuncia che userà ancora il suo missile ipersonico Kh-47M2 Kinzhal per colpire obiettivi in Ucraina. Lo ha detto oggi il portavoce del ministero della Difesa russo. "Attacchi con questo sistema di missili aria terra contro le infrastrutture militari ucraine continueranno durante l'operazione militare speciale", ha detto Igor Konashenkov, usando il termine con cui Mosca indica l'invasione dell'Ucraina. La Russia nei giorni scorsi ha detto di aver fatto ricorso due volte a questo tipo di missili capaci di eludere le difese anti missilistiche.

Ucraina: a Luhansk attaccata una casa, 3 bambini in cantina 17.44

A Rubizhne nella regione di Luhansk i russi hanno attaccato una casa, la decima in città. Secondo quanto riportato dai media locali, nella cantina si trovano 3 bambini ma a causa dei continui attacchi i soccorritori non possono raggiungere la zona. Lo ha reso noto su Facebook Serhii Haidai, governatore dell'amministrazione militare della regione di Luhansk.

Ucraina: Zelensky, non accettiamo alcun ultimatum di Mosca 17.40

L'Ucraina "non può accettare alcun ultimatum russo": lo ha ribadito il presidente ucraino, Volodymyr Zelensky.

Ministro Difesa Ucraina vola a Londra per vedere Wallace 17.25

La Russia sta facendo del terrorismo di Stato in Ucraina e attaccherà anche altri Paesi. Lo ha affermato il ministro della Difesa ucraino, Oleksii Reznikov, nel corso di una conferenza stampa a Londra col suo omologo britannico, Ben Wallace. Si è trattato di un blitz non annunciato di Reznikov, il primo dall'inizio dell'invasione da parte delle truppe di Mosca.

Ucraina: Mosca, centro commerciale Kiev era deposito razzi 16.37

Una batteria di sistemi multipli di lanciamissili e un deposito di munizioni erano nel centro commerciale di Kiev, colpito dai russi con l'uso di armi di alta precisione a lungo raggio. Lo ha detto lunedì il portavoce del ministero della difesa russo Igor Konashenkov, come riporta la Tass. "Nascondendosi dietro i quartieri di abitazione nel sobborgo di Kiev di Vinogradar, le unita' nazionaliste ucraine hanno condotto per diversi giorni il fuoco di missili lanciatori multipli contro i militari russi", ha detto. Secondo Konashenkov, il centro commerciale è stato usato come deposito di munizioni e missili.

Pentagono, Russia intensifica attività navale in Nord Mar Nero 16.30

Gli Stati Uniti hanno rilevato un aumento dell’attività navale russa nel Mar Nero, da dove Mosca sta attaccando la città portuale ucraina di Odessa con l'artiglieria. Lo ha riferito un alto funzionario del Pentagono, sottolineando che i russi hanno nel Nord del Mar Nero "poco più di una decina di navi da guerra". Secondo il funzionario, alcuni degli attacchi di artiglieria contro Odessa sono il risultato delle attività di quella flotta russa, "soprattutto delle navi da combattimento anfibie". Tuttavia, ha sottolineato che ciò non significa che ci sarà un assalto a breve contro la città.

Ucraina: Kiev accusa, '2.839 bambini deportati in Russia' 16.28

Il ministero degli Esteri ucraino ha accusato le truppe di Mosca di aver deportato 2.839 bambini nel territorio russo. "Secondo le informazioni ricevute, il 19 marzo le forze di occupazione russe hanno deportato illegalmente 2.389 bambini che si trovavano nei distretti occupati delle regioni di Donetsk e Lugansk nel territorio della Federazione Russa", si legge in una nota del ministero, "lo sfollamento forzato di civili nel territorio dello stato aggressore, compresi i bambini, sembra molto simile a un rapimento. Tali azioni costituiscono una grave violazione del diritto internazionale, in particolare del diritto internazionale umanitario". "Distruggendo le case e uccidendo i genitori, la Federazione Russa priva i bambini ucraini delle cure parentali e mette ulteriormente a rischio la loro vita in Russia", prosegue la nota, "chiediamo alla comunita' internazionale di rispondere all'allontanamento illegale di bambini e di aumentare la pressione sulla Russia affinche' fermi la guerra barbara contro il popolo ucraino".

Ucraina: Mosca ad amb.Usa, "Rapporti su orlo rottura" 15.34

Il ministero degli Esteri russo ha convocato l'ambasciatore americano John Sullivan per una protesta in ordine alle dichiarazioni del presidente Joe Biden sul capo del Cremlino, Vladimir Putin, dichiarazioni che - si legge nella nota diffusa a Mosca - sono "inaccettabili e non degne di uno statista di così alto rango" e che hanno "messo le relazioni Usa-Russia sull'orlo della rottura".

Facebook e Instagram bandite in Russia per 'estremismo' 15.01

La Russia ha bandito Facebook e Instagram nel Paese per il loro coinvolgimento in "attivita' estremiste". Lo riferisce Interfax.

Ucraina: consigliere Zelensky, i negoziati non sono seri 14.39

"La Russia non è seria riguardo ai colloqui di pace: lo afferma Alexander Rodnyansky, consigliere del presidente ucraino Zelensky, alla Bbc. Rodnyansky dice che i colloqui mirano a "intrappolare l'Occidente nel pensare che ulteriori sanzioni non siano necessarie. Hanno usato questi colloqui come un modo per distrarre l'attenzione da ciò che sta accadendo sul campo di battaglia. Non si cerca la pace e allo stesso tempo si bombardano città su larga scala", aggiunge.

Ucraina, Peskov: incontro Putin-Zelensky ancora prematuro 14.33

Non bastano i progressi nei colloqui tra Russia e Ucraina per ipotizzare un contatto diretto tra i presidenti dei due Paesi, Vladimir Putin e Vladimir Zelensky, ha affermato il portavoce del presidente russo Dmitry Peskov. "Il livello di avanzamento dei colloqui probabilmente non è quello che vorremmo, e non quello di cui hanno bisogno le dinamiche della situazione per la parte ucraina", ha detto ai giornalisti, rispondendo alle domande sullo stato attuale del processo negoziale senza comunque entrare nei dettagli dei colloqui. Parlando delle prospettive di un contatto tra i due leader, il portavoce del Cremlino ha affermato che perché i due presidenti si incontrino, è necessario prima trovare dei punti concreti sui quali convergere.

Ucraina: media, russi sparano per disperdere folla a Kherson 14.23

Le truppe russe hanno aperto il fuoco su una folla pacifica di civili a Kherson, nel sud dell'Ucraina. Lo riportano i media internazionali mostrando un video che circola sui social. Nel video si vedono i civili che si radunano in una piazza della città portuale nel sud del paese per un'iniziativa a favore dell'Ucraina quando all'improvviso iniziano il lancio di granate e gli spari da parte, scrivono gli autori del video, delle forze russe. Nelle proteste, viene riferito, sono rimaste ferite almeno due persone.

Ucraina: 'ancora 300 italiani nelle aziende, ora rischiano' 14.18

Di italiani, nelle aziende di imprenditori italiani in Ucraina, "ce ne sono ancora molti, sono circa 300", dice il presidente di Confindustria Ucraina, Marco Toson. "Purtroppo - spiega - hanno rifiutato lo spostamento nei giorni scorsi pensando che le cose potessero migliorare. Invece la situazione è peggiorata e in questo momento si sta operando per cercare di farli uscire. Non c’è nessuna perdita, nessun ferito, ma ora si trovano in situazioni più particolari: bisognava seguire le indicazioni di spostamento qualche giorno fa, hanno pensato di rimanere ed ora stanno rischiando". La situazione è "seguita da Farnesina e Ambasciata".

Ucraina: Bielorussia annuncia ritiro truppe dal confine 13.54

La Bielorussia ha dichiarato di aver ritirato la squadra di sbarco dal confine con l'Ucraina. Lo hanno riferito il Ministero della Difesa della Bielorussia e MotolkoHelp su Twitter citati da Unian. "I paracadutisti della 38ma brigata d'assalto delle guardie separate di Brest sono tornati alle loro posizioni permanenti dopo aver completato con successo il compito di rafforzare le aree del confine bielorusso", ha affermato il ministero in una nota.

Ucraina: negoziati per un'ora e mezzo, ora gruppi di lavoro 13.46

Sono durati un'ora e mezzo oggi i negoziati tra le delegazioni ucraina e quella russa, e continuano adesso nel formato dei gruppi di lavoro. Lo riferisce la Tass. "L'incontro è durato dalle 10.30 alle 12 con le delegazioni ufficiali, poi sono arrivati; di nuovo i gruppi di lavoro. Oggi lavoriamo tutto il giorno", ha detto un membro della delegazione ucraina e capo della fazione Sn David Arahamiya, citato dall'agenzia Unian. Non sono state fornite ulteriori informazioni sull'andamento dei colloqui.  

Ucraina: vice premier Russia, 'impossibile per Europa fare a meno nostro gas' 13.33

È "impossibile" per l'Europa fare a meno del gas russo. Lo ha detto il vice premier russo, Alexander Novak, citato dall'agenzia stampa russa Tass. Novak ha poi aggiunto che il ritiro di società straniere di servizi dai giacimenti petroliferi in Russia "non avrà un impatto significativo" perché gli specialisti russi che vi lavoravano rimarranno nel paese. Il governo, ha aggiunto, sta valutando misure per sostenere il settore dei servizi per i giacimenti petroliferi per mantenere la produzione di gas e petrolio "ai livelli attuali".

Ucraina: ministro Lituania, “sanzioni Ue a chi aiuta Russia” 13.27

L'Ue dovrebbe chiarire che "i Paesi terzi" che aiutano la Russia, che conduce una guerra di aggressione contro l'Ucraina, saranno colpiti dalle "stesse sanzioni" che l'Ue adotta contro Mosca. Lo sottolinea il ministro degli Esteri lituano Gabrielius Landsbergis, a margine del Consiglio Affari Esteri a Bruxelles. Se la Cina dovesse sostenere la Russia concretamente, "prenderebbe parte" al conflitto in corso. Sanzioni anche contro Pechino, dunque? "Non disapproverei un dibattito simile", risponde il ministro.

Ucraina: arcivescovo Kiev,a Mariupol si vive un vero genocidio 13.19

La città di Mariupol "sta vivendo un vero genocidio... la gente muore non solo a causa delle armi nemiche ma anche per l'odio... Centinaia di persone muoiono di fame, e non solo nella città ma anche nei suoi dintorni. Sui territori temporaneamente occupati si stanno perpetrando veri crimini contro l'umanità. Riceviamo quotidianamente notizie di una vera catastrofe umanitaria, di omicidi, saccheggi, stupri". Così l'arcivescovo maggiore di Kiev Sviatoslav Shevchuk, capo della Chiesa greco-cattolica ucraina in un video messaggio registrato nel 26esimo giorno di "questa ingiusta e terribile guerra condotta dalla Russia".

Ucraina: Viminale, 60mila profughi da inizio guerra 13.10

Sono 59.589 i profughi ucraini entrati in Italia dall'inizio della guerra: secondo i dati del Viminale, aggiornati ad oggi, 30.499 sono donne, 23.877 minori e 5.213 uomini. Nelle ultime 48 ore hanno passato il confine italiano poco meno di 4mila profughi.

Russia-Uzbekistan: Cremlino, telefonata Putin-Mirziyoyev, focus su Ucraina 12.06

Il presidente russo Vladimir Putin ha informato l'omologo uzbeko Shavkat Mirziyoyev sulla "operazione speciale" in Ucraina per "proteggere il Donbass", durante una conversazione telefonica. Lo riporta il servizio stampa del Cremlino in una nota, aggiungendo che il presidente uzbeko ha parlato con "comprensione" della posizione e delle azioni della parte russa.

Separatisti del Donetsk: almeno 7 giorni per prendere Mariupol 11.45

Potrebbe non bastare una settimana per prendere il controllo della città ucraina di Mariupol. Lo ha detto il capo dell'autoproclamata Repubblica Popolare di Donetsk, Denis Pushilin, citato da Interfax. "Non sono così ottimista sul fatto che bastino due o tre giorni o anche una settimana per chiudere la questione. Sfortunatamente no, la città è grande", ha detto.

Raid russi su Avdiivka: un morto e feriti 12.43

Avdiivka, città della regione di Donetsk ancora sotto controllo ucraino, nel Donbass, e i suoi dintorni sono stati colpiti da aerei e artiglieria russi nemici, provocando un morto e due feriti. Lo annuncia su Telegram il capo dell'amministrazione militare regionale di Donetsk, Pavlo Kyrylenkolo.

Odessa bombardata da navi russe, danneggiate diverse abitazioni 10.09

La città portuale ucraina di Odessa e' stata bombardata questa mattina dall'artiglieria navale russa, a seguito della sparatoria diverse abitazioni sono risultate danneggiate. Lo ha affermato il portavoce dell'amministrazione regionale militare di Odessa, Serhiy Bratchuk, in un videomessaggio, precisando che per il momento non sono state riscontrate vittime.

Ucraina: Peskov, "Progressi insufficienti per Putin-Zelensky" 09.51

Il portavoce del Cremlino, Dmitry Peskov, ha detto che i progressi nei colloqui di pace con l'Ucraina non sono al livello previsto ("Sono minori di quelli che ci piacerebbero") e ha aggiunto che al momento non c'e' ancora alcuna base per un possibile vertice Putin-Zelensky. 

Ucraina: Anonymous hackera social VKontakte, Fb dei russi 09.50

Il gruppo di hacker e attivisti di Anonymous ha violato il social network VKontakte, considerato il Facebook della Russia. L'intento e' stato inviare agli utenti messaggi automatici contenenti informazioni su cio' che sta accadendo in Ucraina, compreso il numero di morti tra civili e militari, sia dell'esercito di Kiev che di quello di Mosca. "L'esercito russo ha distrutto molte citta' pacifiche e infrastrutture civili.

Decine di migliaia di persone sono rimaste feriti e piu' di 5.000, di cui 100 bambini, sono morte" si legge in parte del messaggio. L'account ufficiale Anonymous Operations su Twitter ha confermato la notizia, ripresa anche dal sito TechCrunch, pubblicando altri messaggi inviati agli iscritti di VKontakte, che a fine ottobre 2021 contava quasi 409 milioni di utenti secondo le rilevazioni di Statista: "Nessuno dei compiti stabiliti dall'esercito russo e' stato adempiuto: centinaia di unita' di equipaggiamento sono state distrutte, decine di migliaia di soldati sono stati feriti, 560 sono stati fatti prigionieri e piu' di 11 mila sono morti in Ucraina".

Proprio Anonymous aveva lanciato, giorni fa, il sito web 1920.in per consentire a chiunque di mandare sms a numeri di telefono russi con testi personalizzati e pre compilati, come: "Cari russi, i vostri media sono stati censurati. Il Cremlino sta mentendo", con l'obiettivo di superare la censura messa in atto da Mosca nei confronti dell'informazione internazionale sulla guerra. Stando al portale nazionale Kyiv Independent, Anonymous avrebbe violato anche i profili degli utenti di VKontakte, anticipando che tutti i sostenitori di Putin verranno individuati e "puniti".
 

Commenti
    Tags:
    guerra russia ucraina





    in evidenza
    Lavoro forzato al capolinea: c'è il divieto Ue di vendere merce prodotta con lo sfruttamento

    Politica

    Lavoro forzato al capolinea: c'è il divieto Ue di vendere merce prodotta con lo sfruttamento

    
    in vetrina
    Djokovic re del tennis e del vino: "Produciamo syrah e chardonnay"

    Djokovic re del tennis e del vino: "Produciamo syrah e chardonnay"


    motori
    Citroen nuovo Berlingo, nato per facilitare la vita quotidiana

    Citroen nuovo Berlingo, nato per facilitare la vita quotidiana

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.