A- A+
Esteri
Guterres, dalla guerra alla pandemia: "Il mondo che conosciamo è in pericolo"

Onu, Guterres avverte sul rischio di un inverno di malcontento globale per le molteplici crisi che colpiscono l'umanità 

Il segretario generale delle Nazioni Unite ha avvertito i leader di tutto il mondo del rischio di "un inverno di malcontento globale" a causa delle molteplici crisi che colpiscono l'umanità, dalla guerra in Ucraina agli impatti del riscaldamento globale.

"La crisi del potere d'acquisto si scatena, la fiducia si sgretola, le disuguaglianze esplodono, il nostro pianeta brucia", e nonostante tutto "siamo bloccati da una colossale disfunzione globale", ha dichiarato Antonio Guterres in apertura della settimana annuale di alto livello dell'Assemblea Generale delle Nazioni Unite.

"Queste crisi minacciano il futuro stesso dell'umanità e il destino del pianeta", ha affermato. "Non illudiamoci. Siamo in mare agitato. Un inverno di malcontento globale si profila all'orizzonte. Nonostante questi pericoli, la comunità internazionale è 'paralizzata'", si è lamentato il segretario generale, descrivendo "una minaccia di pericolose divisioni tra Ovest e Sud". 

Dopo il segretario generale, per diversi giorni, decine di capi di stato e di governo da tutto il mondo parleranno durante questo importantissimo contesto diplomatico annuale che riprende in presenza dopo due anni sconvolti dal Covid-19. Tradizionalmente, questo primo giorno dà il posto d'onore al discorso del presidente americano che, in qualità di leader del Paese che ospita la sede delle Nazioni Unite, parla per primo. Ma eccezionalmente - come in rarissime occasioni in passato - non sarà così: Joe Biden, che ieri era al funerale della regina Elisabetta II, ha posticipato il suo intervento a domani. 

Onu, Draghi ai giovani: "Sul clima dobbiamo fare meglio e più velocemente"

Mentre il presidente del Consiglio Mario Draghi, in attesa del discorso ufficiale in programma per questa notte, è intervenuto nel saluto al Youth4Climate a margine dell'assemblea generale dell'Onu.  "Sono pienamente consapevole delle vostre aspettative e della vostra grande fame di cambiamento. Entrambi sono estremamente benvenuti: dobbiamo fare di meglio e piu' velocemente". 

"Contiamo su di voi per aiutarci a raggiungere gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile e ad attuare l'Accordo di Parigi. La vostra connessione con le comunita', la vostra capacità di trovare soluzioni innovative, la vostra determinazione a costruire societa' piu' sostenibili sono oggi piu' che mai necessarie", ha detto Draghi.

Riferendosi all'incontro dell'anno scorso a Milano, Draghi ha sottolineato come quella occasione abbia posto "i giovani al centro del dibattito e in una posizione di forza per plasmare le discussioni alla COP26. Ha aiutato a canalizzare il sostegno per l'impegno dei giovani a livello locale, nazionale e internazionale. "Sono estremamente orgoglioso della leadership italiana in questa iniziativa", ha concluso il presidente del Consiglio.

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    guerraguterresonu





    in evidenza
    Iran, ecco Raisi prima dell'incidente fatale in elicottero: le foto del leader e del suo entourage

    Ultimi scatti prima dello schianto

    Iran, ecco Raisi prima dell'incidente fatale in elicottero: le foto del leader e del suo entourage

    
    in vetrina
    Covid, "Il ruggito della pecora nera". Anteprima: libro di Maria Rita Gismondo

    Covid, "Il ruggito della pecora nera". Anteprima: libro di Maria Rita Gismondo


    motori
    Alfa Romeo presenta il nuovo store online

    Alfa Romeo presenta il nuovo store online

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.