A- A+
Esteri
Hillary Clinton colpisce ancora

Donald Trump e Vladimir Putin hanno confermato quello che si intuiva: al di là dei contrasti formali tra Usa e Russia c’è un asse quanto meno istituzionale tra Washington e Mosca, cementato peraltro da una comune visione ideologica e trattandosi dei due Paesi più potenti del mondo la cosa ha una certa rilevanza, anche per noi in Europa.

Trump per la prima volta ha dato ragione a Putin sul cosiddetto Russiagate affrontando un dossier che gli era stato consigliato di non mettere in campo ad Helsinki.

Le reazioni americane non si sono fatte attendere e anche i repubblicani hanno tenuto a dire che “Non possiamo essere alleati di Mosca”, ma la reazione più clamorosa, anche se aspettata, è quella della rediviva (e recidiva) Hillary Clinton che dopo la batosta della sconfitta elettorale era sparita di scena e qualcuno dice che voglia ripresentarsi alle prossime presidenziali. Ieri l’ambiziosa ex first lady ha dichiarato con il suo riso sguaiato che l’ha resa famosa nel mondo:” Adesso si è scoperto da che parte sta Trump”. La risposta a questa domanda esistenziale striata di sottili implicazioni metafisiche potrebbe essere: “da quella degli americani che lo hanno votato”, ma per l’ego smisurato di chi aveva pensato di poter essere la prima donna alla casa Bianca è una risposta non contemplata.

La Clinton non contenta di aver perso la competizione elettorale e di aver trascinato nel baratro dell’irrilevanza i democratici tenta ancora di fare danni: è noto infatti l’effetto negativo che il suo essere radical chic provoca non solo nell’elettorato Usa, ma più in generale su quello progressista mondiale. La Clinton ingioiellata ed iperfirmata che parlava ai poveri è stato il carburante migliore per la vittoria di Trump, al pari delle uscite della florida Michele Obama, che discettava di pomodorini e diete dagli orticelli sul fiume Potomac, anche lei ingioiellata e firmata di tutto punto.

Fino a quando ci saranno Hillary e Michelle Donald Trump e il populismo mondiale potrà dormire sonni tranquilli.

Tags:
hillary clintondonald trumpvladimir putinmichelle obama
in evidenza
Iodio, non solo nell'aria di mare Come alimentarsi correttamente

La ricerca sfata i luoghi comuni

Iodio, non solo nell'aria di mare
Come alimentarsi correttamente

i più visti
in vetrina
Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi

Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi


casa, immobiliare
motori
Citroen protagonista alle “giornate europee del patrimonio”

Citroen protagonista alle “giornate europee del patrimonio”


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.