A- A+
Esteri
Parigi, Hollande sapeva che stavano per colpire


L'Iraq aveva condiviso intelligence su minacce di attentati contro Francia, Stati Uniti e Iran. Lo ha rivelato il ministro degli Esteri di Baghdad, Ibrahim al Jaafari, due giorni dopo i terribili attacchi terroristi a Parigi che hanno provocato la morte di almeno 129 persone. "Fonti dell'intelligence irachena hanno ottenuto informazioni che alcuni Paesi sarebbero stati presi di mira, in particolare Francia, America e Iran, e sono stati informati di questo", ha detto Jaafari in un comunicato. Alla domanda se gli elementi di intelligence fossero direttamente collegati agli attentati di venerdì, il portavoce del ministero Ahmed Jamal ha detto che indicavano che alcuni Paesi - in particolare in Europa - erano a rischio attentati da parte dello Stato Islamico. Jamal ha affermato che l'intelligence era stata ottenuta mesi fa, ma non ha fornito altri dettagli sulla natura delle informazioni. L'Isis, il gruppo jihadista che ha assunto il controllo di vaste zone della Siria e dell'Iraq, ha rivendicato gli attentati a Parigi nell'affollata sala concerti Bataclan, in ristoranti e bar, oltre che all'esterno dello Stade de France.

Tags:
hollandefranciaservizi iracheni
in evidenza
Iodio, non solo nell'aria di mare Come alimentarsi correttamente

La ricerca sfata i luoghi comuni

Iodio, non solo nell'aria di mare
Come alimentarsi correttamente

i più visti
in vetrina
Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi

Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi


casa, immobiliare
motori
Citroen protagonista alle “giornate europee del patrimonio”

Citroen protagonista alle “giornate europee del patrimonio”


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.