A- A+
Esteri
I comunisti russi alzano la voce. "Putin è un ladro". Folla in piazza

Il Partito comunista russo ha guidato una protesta molto partecipata nel centro di Mosca per quella che hanno definito "colossale" frode nelle elezioni parlamentari di una settimana fa, mentre la polizia ha arrestato un certo numero di attivisti. È stata la prima protesta importante di Mosca dopo il voto e la polizia non ha interrotto la manifestazione non autorizzata ma ha suonato musica ad alto volume nel tentativo di soffocare i manifestanti.

Prima e durante la protesta, le autorità hanno arrestato un certo numero di attivisti tra cui Sergei Udaltsov, capo di un gruppo socialista radicale, Left Front, secondo OVD-Info, che tiene traccia delle detenzioni durante le manifestazioni dell'opposizione.

Nella sua residenza fuori Mosca, il presidente Vladimir Putin ha salutato la "convincente vittoria" del partito al governo e ha affermato che la democrazia russa si stava rafforzando mentre ospitava i capi di cinque partiti che hanno vinto seggi parlamentari, tra cui il leader comunista Gennady Zyuganov.

Gli oppositori di Putin hanno accusato le autorità di frode di massa dopo che i risultati hanno mostrato che il partito al governo, Russia Unita, profondamente impopolare, ha ottenuto una larga maggioranza in parlamento.

Il voto di tre giorni si è svolto a seguito di una storica repressione dell'opposizione, con le autorità che hanno imprigionato il critico più accanito di Putin, Alexei Navalny, e hanno formalmente messo al bando le sue organizzazioni.

Trent'anni dopo il crollo dell'Unione Sovietica, molti russi a Mosca e altrove hanno appoggiato i comunisti come forma di voto di protesta, alcuni per la prima volta. Più di mille manifestanti hanno riempito piazza Pushkin sabato mentre figure comuniste hanno denunciato quelle che hanno definito un'elezione rubata, ha detto un corrispondente. La folla ha cantato "Putin è un ladro!" e ha chiesto il rilascio dei prigionieri politici.

Alcuni manifestanti portavano cartelli che chiedevano un riconteggio, altri hanno espresso sostegno a Navalny. Alcuni manifestanti alla manifestazione hanno affermato di non sostenere il comunismo come ideologia politica, ma si sono comunque presentati alla protesta per esprimere la loro rabbia per i brogli elettorali. "Non ci sono solo membri del Partito Comunista", ha detto Deniza Lisova, 26 anni. "Siamo tutti qui e tutti abbiamo sostenuto il Partito Comunista durante le elezioni". I membri del Partito Comunista hanno avuto un particolare problema con i risultati del voto elettronico a Mosca.

Commenti
    Tags:
    partito comunista russoputin ladro





    in evidenza
    Affari in rete

    Guarda la gallery

    Affari in rete

    
    in vetrina
    Djokovic re del tennis e del vino: "Produciamo syrah e chardonnay"

    Djokovic re del tennis e del vino: "Produciamo syrah e chardonnay"


    motori
    Smart Concept #5 rivoluziona il concetto dei SUV di medie dimensioni

    Smart Concept #5 rivoluziona il concetto dei SUV di medie dimensioni

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.