A- A+
Esteri
Immigrazione, accordo Ue: hotspot da novembre. In arrivo un miliardo di euro

Il vertice straordinario del Consiglio Ue terminato a notte fonda porta fa dei passi in avanti sul fronte dell'immigrazione, problema definito dai capi di Stato e di governo Ue come "una crisi senza precedenti". Hotspot attivi entro novembre, stop al caos alle frontiere esterne e un miliardo di euro per sostenere le agenzie Onu che stanno aiutando i profughi sono i risultati delle discussioni a Bruxelles. Una notte importante per l’Italia, commenta Renzi gli accordi raggiunti al vertice straordinario dei paesi europei a Bruxelles. Dublino sarà superata a piccoli passi, aggiunge il premier. Soddisfazione ribadita anche dal ministro dell'Interno Angelino Alfano in una lettera al Corriere della Sera.

Anche dai quattro premier (Repubblica Ceca, Slovacchia, Ungheria e Romania) che hanno votato contro il meccanismo di ridistribuzione e si sono visti imporre la decisione non ci sono state reazioni particolari. "L’atmosfera è stata migliore delle mie attese. Sono soddisfatto", puntualizza il presidente della Commissione Ue Jean Claude Juncker. E il presidente del consiglio Ue Donald Tusk parla di "momento simbolico" perché si è messo fine al "gioco rischioso del biasimo reciproco". L'ondata più grande di profughi, aggiunge, "deve ancora arrivare" ed "è chiaro a tutti che non possiamo continuare come prima" con "porte e finestre aperte", e si pensa alla creazione di guardie di frontiera Ue. 

Occorre anche sostegno economico ai Paesi del vicinato più esposti alle crisi di Iraq e Siria, a partire dalla Turchia, il cui presidente Erdogan sarà a Bruxelles il 5 ottobre prossimo. I fondi a disposizione però non bastano e Bruxelles ha richiamato i partner comunitari a mettere sul piatto denaro fresco, ottenendo riscontri positivi. Ai Paesi si sono chiesti 500milioni di euro per il trust fund per la Siria (a cui l'Italia contribuisce con tre milioni di euro e la Germania con cinque); 1,8 miliardi di euro per il Fondo per l'Africa; ma anche che gli stanziamenti dei Paesi ("drasticamente ridotti" nel 2015) per le agenzie che si occupano di rifugiati come il World food program e l'Unhcr tornino ai livelli del 2014, fino ad un miliardo di euro almeno.

Tags:
immigrazionemigrantihotspot
in evidenza
Nicole Minetti su Instagram Profilo vietato agli under 18

Le foto valgono più delle parole...

Nicole Minetti su Instagram
Profilo vietato agli under 18

i più visti
in vetrina
Meteo inverno 2021 2022, sarà l'anno della neve in pianura. Tanta, tantissima

Meteo inverno 2021 2022, sarà l'anno della neve in pianura. Tanta, tantissima


casa, immobiliare
motori
Ford Mustang Mach-E GT: il più potente SUV elettrico Ford approda in Italia

Ford Mustang Mach-E GT: il più potente SUV elettrico Ford approda in Italia


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.