A- A+
Esteri
Iran sfida sanzioni Usa: ok aumento fondi programma missilistico


Il Parlamento dell'Iran ha approvato lo stanziamento aggiuntivo di 520 milioni di dollari per sviluppare il programma nazionale missilistico, con l'obbiettivo dichiarato di "combattere l'avventurismo e le sanzioni di Washington" e "incrementare le operazioni all'estero delle guardie rivoluzionarie del Paese". La decisione suona come risposta politica alle sanzioni Usa annunciate a luglio dall'amministrazione Trump contro il programma missilistico iraniano. "Gli americani devono sapere che questa vuole essere una nostra prima mossa per far fronte ad azioni terroristiche e avventurose dagli Stati Uniti nella regione", ha dichiarato senza mezzi termini il presidente del Parlamento iraniano Ali Larijani, dopo aver annunciato un più complessivo pacchetto di misure difensive e militari che sta per essere messo a punto a Teheran. 

Tags:
iran
in evidenza
"Miss Wimbledon" Rybakina vs la tigre Aryna Sabalenka: è un Australian trhilling!

Camila Giorgi, minigonna vertiginosa... Che foto!

"Miss Wimbledon" Rybakina vs la tigre Aryna Sabalenka: è un Australian trhilling!


in vetrina
Eni: presentati i risultati del Navigatore ESG di Open-es

Eni: presentati i risultati del Navigatore ESG di Open-es


motori
Nissan, inaugurato il nuovo magazzino ricambi in Italia

Nissan, inaugurato il nuovo magazzino ricambi in Italia

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.