A- A+
Esteri
La secessione democratica di Scozia e Catalogna, Londra e Madrid come Pechino

Gran Bretagna e Spagna come la Cina. Annunciando la notifica dell’articolo 50 del Trattato di Lisbona ossia l’avvio dei negoziati di Brexit per fine marzo (il che è un bene per l’Ue, sugli inglesi peserà il “tradimento” e del resto che cosa merita un popolo che si autocompiace dei suoi politici in parrucca, li  considera  nobili e loro sono davvero convinti di esserlo…), la premier Theresa May ha detto che si opporrà all’eventuale secessione della Scozia, risultato che deriverebbe dal referendum previsto dalla first minister di Edimburgo Nicola Sturgeon tra fine 2018 e inizio 2019. Intanto anche in Irlanda del Nord alcuni ipotizzano un referendum per staccarsi da Londra e tornare con Dublino. Subito il premier spagnolo Mariano Rajoy si è affrettato a dire che la Spagna porrebbe il veto all’ingresso della Scozia. La ragione è semplice: Madrid teme che Catalogna e Paesi Baschi possano tornare alla carica nel chiedere l’indipendenza.

Si lasci perdere il “due pesi due misure” della May (loro se ne vanno dall’Ue ed Edimburgo e Belfast non possono da Londra). Si lasci perdere chi finge di non sapere che il federalismo è fondamento della democrazia. Sorprende che May e Rajoy ignorino che la democrazia si basa sull’individuo, che l’individuo è la democrazia. Anche se Leggi e Costituzioni prevedono l’unità nazionale, le stesse si possono cambiare. Niente è immutabile. Certo le cose avvengono gradualmente. Ma nessuno può trattenere nessuno (come in un matrimonio). La  Scozia ha circa 5 milioni di abitanti, la Catalogna 7,5. Se 4 milioni di scozzesi e 5 milioni di catalani scelgono democraticamente la secessione, Londra e Madrid che cosa fanno? Inviano carri armati e arrestano tutti? Lo stesso dicasi per l’Italia. Intanto a ottobre Lombardia e Veneto indiranno il referendum per l’autonomia. Gli italiani del Nord (Emilia-Romagna, Friuli-Venezia Giulia, Liguria, Lombardia, Piemonte, Trentino-Alto Adige, Valle d’Aosta, Veneto) sono circa 27 milioni: se 20 milioni decidessero per la secessione, Roma invierebbe carri armati e arresterebbe tutti? In questo modo si comporta Pechino con il Tibet: appunto la Cina, Paese dove vige la dittatura, non la democrazia.
 

 

Tags:
scoziacatalognasecessione scozia
in evidenza
"Governo ma non troppo..." Crozza imita Speranza. VIDEO

Spettacoli

"Governo ma non troppo..."
Crozza imita Speranza. VIDEO

i più visti
in vetrina
Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi

Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi


casa, immobiliare
motori
CUPRA Born,ordinabile in Italia

CUPRA Born,ordinabile in Italia


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.