A- A+
Esteri
Londra, Elisabetta II torna a Buckingham Palace per l'ultima volta
Il corteo funebre della Regina Elisabetta

Elisabetta II è tornata a Buckingham Palace per l'ultima volta

I suoi sudditi hanno atteso la Sovrana per ore sotto una pioggia battente. Così, all'imbrunire del 13 settembre, il feretro di Elisabetta II è giunto a Buckingham Palace, davanti al quale c'era una folla in silenzio. All'interno del palazzo che è stato per decenni la residenza ufficiale della monarca ci sono il re Carlo III con la moglie Camilla, la principessa Anna, il principe Edoardo, il principe Andrea e i nipoti tra i quali William e Harry con le rispettive consorti.


Il carro funebre, entrato dal cancello principale, è stato accolto da un enorme applauso al suo arrivo. La bara della regina riposerà stanotte nella Bow Room e domattina gli sarà reso omaggio dai circa 400 dipendenti del palazzo; poi nel primo pomeriggio verrà trasportato con una processione al palazzo di Westminster. Ad accompagnare la bara da Edimburgo è stata Anna. Il governo scozzese ha reso noto che oltre 26mila persone sono scese nelle strade di Edimburgo per un ultimo saluto alla sovrana.


Da oggi, mercoledì 14 settembre, la salma sarà esposta al palazzo di Westminster, sede del Parlamento, nel cuore di Londra. La bara della regina lascerà Buckingham Palace alle 14:22 e attraverserà alcuni dei luoghi più iconici del centro di Londra, lungo Queen's Gardens, The Mall, Horse Guards e Horse Guards Arch, Whitehall, Parliament Street, Parliament Square e New Palace Yard. Seguirà il feretro una processione guidata dal re e i membri della famiglia reale. L'arrivo è previsto a alle 15:00.


A Westminster la salma rimarrà per quattro giorni prima del suo funerale: sarà esposta nella Westminster Hall, la grande sala che è la parte più antica del Palazzo. Il feretro sarà posto su un catafalco - coperto dallo stendardo reale, dal globo crucigero, simbolo del potere reale, e dalla corona imperiale- al centro della maestosa Westminster Hall: in quella stessa sala furono esposte le salme del padre della regina, Giorgio VI, e del nonno, Giorgio V, della regina madre e anche di Winston Churchill.


La cappella ardente sarà aperta al pubblico dalle 17:00 ora locale e rimarrà aperta giorno e notte fino al prossimo lunedì alle 6:30, il giorno in cui si terranno i funerali. Nessuno potrà fermarsi dinanzi la bara, ma anche così Scotland Yard ha messo in guardia che l'attesa per la coda potrebbe arrivare a 35 ore. Le persone sono state avvertite che farannno la fila anche di notte, senza possibilità di dormire poichè la coda sarà in continuo movimento. Ci saranno servizi igienici mobili e saranno consegnati braccialetti identificativi in modo da consentire a quanti lasciano momentaneamente i propri posti di tornarvi.

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    buckingham palaceelisabetta iiferetrolondra





    in evidenza
    Top 100 Informazione online: boom di Affaritaliani.it a gennaio (+33%)

    La classifica comscore

    Top 100 Informazione online: boom di Affaritaliani.it a gennaio (+33%)

    
    in vetrina
    Bimba morta di stenti/ Povera Pifferi in mano a tanti pifferai. L'intervento del direttore Perrino a "Ore 14"

    Bimba morta di stenti/ Povera Pifferi in mano a tanti pifferai. L'intervento del direttore Perrino a "Ore 14"


    motori
    L’Economia Circolare di Stellantis in aumento del 18% nel 2023

    L’Economia Circolare di Stellantis in aumento del 18% nel 2023

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.