A- A+
Esteri
Molestie sessuali, Andrew Cuomo comincia a temere il carcere

E l’uragano in cui è entrato il Governatore dello Stato di New York, Andrew Cuomo a causa delle molte accuse di molestie sessuali da parte di suoi assistenti non accenna a placarsi.

Finora le indagini, condotte dal procuratore generale di New York, Letitia James, erano civili e non penali. I pubblici ministeri di cinque distretti di New York hanno aperto indagini sulla condotta di Cuomo dopo che l'accusa aveva presentato un rapporto durissimo secondo cui il democratico avrebbe molestato 11 donne. Il Governatore, nonostante tutto, continua a difendere con forza la sua innocenza ignorando le tante pressioni delle sfere più alte del suo partito che gli chiedono le dimissioni. Inclusa la più pesante di tutte quella del Presidente degli Stati Joe Biden.

I pubblici ministeri avevano continuato ad affermare di aver bisogno che le presunte vittime presentassero  denunce penali formali per poter attivare l’indagine penale.

Ed adesso la prima denuncia penale è arrivata, ed è quella di una assistente del democratico.

La dipendente, il cui nome non è stato reso pubblico, ha presentato denuncia penale contro il suo capo nella contea di Albany.

Secondo la denunciante il vicegovernatore, già dal 2019, l’avrebbe baciata e abbracciata in maniera tale da farla sentire a disagio mentre e, nel novembre dello scorso anno, l’avrebbe toccata sotto la camicetta accarezzandola quando erano soli in ufficio.

La denuncia potrebbe persino portare ad elaborare un arresto che fino a poco tempo fa sarebbe stato inimmaginabile ma adesso comincia a presentarsi minaccioso all'orizzonte per il numero uno dello Stato di New York.

Mentre si attende l’evoluzione penale l’assemblea controllata dai democratici sta terminando un’altra indagine per mettere sotto accusa il governatore e votare successivamente il suo impeachment.

La maggior parte dei membri ha già comunicato di essere favorevole ad avviare il processo di rimozione del governatore, qualora non si dimettesse.

Insomma i giorni neri di quello che ai tempi della pandemia era diventato un modello di attento politico, a tal punto da far pensare a lui come un prossimo concorrente alla Casa Bianca, non sono che appena cominciati.

 

 

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    andrew cuomomolestie sessualiimpeachmentstato di new york
    in evidenza
    Barak, nuovo crack della serie A Milan in pole. Ma la Juventus...

    Calciomercato

    Barak, nuovo crack della serie A
    Milan in pole. Ma la Juventus...

    i più visti
    in vetrina
    Belen, "negrita" in bikini nero. Laura Chiatti: "Ma quanto sei bella?". Foto

    Belen, "negrita" in bikini nero. Laura Chiatti: "Ma quanto sei bella?". Foto


    casa, immobiliare
    motori
    Alfa Romeo: On air in Italia il nuovo spot di Giulia e Stelvio

    Alfa Romeo: On air in Italia il nuovo spot di Giulia e Stelvio


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.