A- A+
Esteri
Orban da Putin: "Missione di pace". Ma Putin frena sul cessate il fuoco
Il presidente russo Vladimir Putin, a destra, e il primo ministro ungherese Viktor Orban

Ucraina, Putin: "Visita Orban tentativo di ripristinare il dialogo con l'Ue" 

La Russia considera la visita del primo ministro ungherese Viktor Orban a Mosca come un tentativo di ripristinare il dialogo con l'Unione Europea e dargli ulteriore slancio. E' quanto ha sostenuto il presidente russo Vladimir Putin al termine del loro colloquio al Cremlino. "Percepiamo questo (l'arrivo di Orban a Mosca) come un tentativo di ripristinare il dialogo (con l'Ue) e di dargli ulteriore slancio", ha detto.

Nel loro colloquio il primo ministro ungherese Viktor Orban e il presidente russo Vladimir Putin hanno parlato anche della "possibile architettura di sicurezza in Europa". Lo ha detto lo stesso Putin in conferenza stampa, citato dalla Tass. Orban "ha esposto in generale il punto di vista occidentale" e la Russia gli è "grata" per il suo "tentativo di ristabilire un dialogo", ha aggiunto Putin. Il segretario generale della Nato, Jens Stoltenberg, ha detto di essere stato informato in anticipo della visita di Orban, mentre l'Ue ha detto che ne era all'oscuro.

Putin respinge la richiesta di cessate il fuoco 

Il primo ministro ungherese Viktor Orban ha chiesto al presidente russo Vladimir Putin un cessate il fuoco in Ucraina per facilitare l'apertura di negoziati, ma Putin ha risposto di essere contrario perché la Russia vuole "una piena e definitiva conclusione del conflitto". Lo ha detto lo stesso Putin in una conferenza stampa congiunta, citato da Ria Novosti.

Putin: "Colloquio franco e utile" 

 Il colloquio con il primo ministro ungherese Viktor Orban è stato "franco e utile". Lo ha detto il presidente russo Vladimir Putin durante una conferenza stampa congiunta. "La Russia e l'Ungheria continuano il dialogo nell'attuale difficile situazione geopolitica, questo è importante", ha aggiunto Putin, citato dall'agenzia Ria Novosti.

Durante una conferenza stampa con il premier ungherese Viktor Orban, il presidente russo Vladimir Putin ha ribadito che per Mosca una delle condizioni per mettere fine al conflitto è il ritiro delle truppe ucraine dalle regioni rivendicate dalla Russia. Lo riferisce la Tass.

"Per l'Europa la pace è la cosa più importante. Riteniamo che l'obiettivo principale dei prossimi sei mesi della nostra presidenza sia la lotta per la pace": lo ha detto il premier ungherese Vitktor Orban al termine dei colloqui a Mosca con il presidente russo Vladimir Putin.

Nel loro colloquio il primo ministro ungherese Viktor Orban e il presidente russo Vladimir Putin hanno parlato anche della "possibile architettura di sicurezza in Europa". Lo ha detto lo stesso Putin in conferenza stampa, citato dalla Tass. Orban "ha esposto in generale il punto di vista occidentale" e la Russia gli è "grata" per il suo "tentativo di ristabilire un dialogo", ha aggiunto Putin. Il segretario generale della Nato, Jens Stoltenberg, ha detto di essere stato informato in anticipo della visita di Orban, mentre l'Ue ha detto che ne era all'oscuro.

Stoltenberg: "Orban ci ha avvisato del suo viaggio a Mosca" 

"Orban ci ha informato di questa visita a Mosca e mi aspetto che quando sarà a Washington ci sarà modo per discutere di questo viaggio, che avviene sulla base di rapporti bilaterali". Lo ha detto il segretario generale Jens Stoltenberg, precisando che nel corso della sua visita in Ungheria ha discusso col premier magiaro anche la sui visita a Kiev. "Orban non rappresenta la Nato in Russia", ha però sottolineato.

Orban da Putin, "missione pace"; Cremlino, "Ucraina in agenda"

Il primo ministro ungherese, Viktor Orban, ha annunciato di essere a Mosca per "continuare la sua missione di pace", dopo avere incontrato il 2 luglio il presidente ucraino Volodymyr Zelensky, a Kiev. Lo ha scritto lo stesso Orban su X postando una foto del suo arrivo all'aeroporto Vnukovo di Mosca. Il portavoce del Cremlino, Dmitri Peskov, intanto ha confermato i colloqui di Orban col presidente russo, Vladimir Putin, oggi. "Tra i temi in agenda", ha riferito il portavoce, "anche l'Ucraina".

Ucraina: Orban, mio impegno per pace anche senza mandato Ue

"Non possiamo ottenere la pace stando comodamente seduti in poltrona a Bruxelles. Anche se la presidenza di turno dell'Ue non ha il mandato di negoziare per conto dell'Ue, non possiamo sederci e aspettare che la guerra finisca miracolosamente. Serviremo come strumento importante per compiere i primi passi verso la pace. Questo e' lo scopo della nostra missione di pace", ha scritto su X.

Tajani, Orban da Putin? Non mi pare il momento per visite

"Orban? Lui va a Mosca come primo ministro ungherese, non mi sembra il momento di fare visita alla Russia ma ognuno fa ciò che vuole. L'Unione europea è per la pace ma non per la resa a Putin: deve essere pace, non resa. La proposta di Putin è una farsa, ben vengano dialogo e confronto ma noi continueremo ad aiutare l'Ucraina". Lo ha dichiarato il vicepremier Antonio Tajani, a margine della conferenza stampa di Forza Italia, commentando la visita di Viktor Orban in Russia.

Ucraina: Borrell, Orban non rappresenta l'Ue in alcun modo

"La visita del primo ministro Viktor Orba'n a Mosca si svolge esclusivamente nel quadro delle relazioni bilaterali tra Ungheria e Russia". "Orba'n non ha ricevuto alcun mandato dal Consiglio dell'Ue per visitare Mosca. La posizione dell'Ue sulla guerra di aggressione della Russia contro l'Ucraina si riflette in molte conclusioni del Consiglio europeo. Tale posizione esclude i contatti ufficiali tra l'Ue e il presidente Putin. Il primo ministro ungherese non rappresenta quindi l'UE in alcuna forma". Lo afferma in una dichiarato l'Alto rappresentante dell'Ue per la Politica estera, Josep Borrell. "L'Ungheria e' ora lo Stato membro dell'Ue che esercita la presidenza di turno del Consiglio fino al 31 dicembre 2024. Cio' non comporta alcuna rappresentanza esterna dell'Unione, che e' responsabilita' del presidente del Consiglio europeo a livello di Capi di Stato o di Governo e dell'Alto rappresentante dell'Unione per gli affari esteri e la politica di sicurezza a livello ministeriale", spiega. "Inoltre, vale la pena ricordare che il presidente Putin e' stato incriminato dalla Corte penale internazionale ed e' stato emesso un mandato di arresto per il suo ruolo in relazione alla deportazione forzata di bambini dall'Ucraina alla Russia", aggiunge il capo della diplomazia europea.

Ucraina: Ue, visita Orban va a favore Putin e non pace

"Non vogliamo un appeasement con Mosca. Vogliamo una pace giusta e durevole per l'Ucraina. Per questo crediamo che un viaggio a Mosca gioca piu' a favore di Vladimir Putin che a favore una pace reale e durevole". Lo ha dichiarato il portavoce della Commissione europea, Eric Mamer, in merito al viaggio del premier ungherese, Viktor Orban, a Mosca.

Ucraina: Ue, visita Orban mina unita'; noi non informati 

"E' chiaro che qualunque sia il messaggio sulla visita dal premier Orban, la sostanza di questa visita non e' quella giusta. Si tratta di appeasement e non di pace e noi crediamo che mini l'unita' e la determinazione che dobbiamo mostrare per porre fine a questa guerra". "Non siamo stati assolutamente informati della visita, non e' stata coordinata con noi ne' con nessun altro che io sappia", ha aggiunto.

Ucraina: Scholz su Orban a Mosca, il sostegno Ue continuera'

Il cancelliere tedesco, Olaf Scholz, ha promesso che il sostegno dell'Unione europea all'Ucraina non si indebolira' nonostante il controverso viaggio a Mosca del primo ministro ungherese, Viktor Orban, il cui Paese detiene la presidenza di turno dell'Ue. Orban non rappresenta l'Ue durante la visita, ha detto Scholz, sottolineando che "il messaggio chiaro del blocco e' che l'Ucraina puo' contare sulla nostra solidarieta', cosa che non puo' fare Putin".

Ucraina: Ue, ora in dubbio visita Commissione a Budapest

"Questa visita a Mosca mette seriamente in dubbio la tradizionale visita della presidenza della Commissione in Ungheria - per la presidenza di turno - che avevamo in programma subito dopo la pausa estiva". Lo ha dichiarato il portavoce della Commissione europea, Eric Mamer, in merito al viaggio del premier ungherese, Viktor Orban, a Mosca. "Orban ha detto di non avere un mandato. Ma il simbolismo e' molto chiaro. Questo viaggio avviene cinque giorni dopo l'avvio della presidenza ungherese", ha aggiunto.








in evidenza
"Vi racconto tutta la verità...". Angelica Schiatti, Morgan esce allo scoperto

L'artista accusato di revenge porn

"Vi racconto tutta la verità...". Angelica Schiatti, Morgan esce allo scoperto


in vetrina
Un racconto sulle assurdità del nazismo: la recensione di Ferrovie del Messico

Un racconto sulle assurdità del nazismo: la recensione di Ferrovie del Messico


motori
DOBA: la rivoluzione digitale per prenotare la tua nuova DACIA

DOBA: la rivoluzione digitale per prenotare la tua nuova DACIA

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.