A- A+
Esteri
Presidenziali Usa, Trump batterà la Clinton. Parola di Edward Luttwak


Donald Trump sarà il prossimo presidente degli Stati Uniti d'America. Non ha alcun dubbio Edward Luttwak che, intervistato da Affaritaliani.it, afferma: "Vincerà il candidato repubblicano alla Casa Bianca perché lui propone dei cambiamenti mentre Hillary Clinton propone la continuità. E nella situazione attuale la continuità non è affatto attraente". Non solo, secondo il politologo Usa "il sostegno di Obama alla Clinton è un elemento negativo visto che molti in America ritengono che il presidente attuale abbia fallito".

Edward Luttwak ape
Edward Luttwak

I RAPPORTI CON LA RUSSIA - Con Trump presidente "miglioreranno nettamente e immediatamente le relazioni con la Federazione Russa", afferma Luttwak. "Ci sarà un accordo con Putin mentre finora Obama ha sempre trattato l'uomo forte del Cremlino come un inferiore e come un 'puzzolente'. Trump invece tratterà Putin da eguale e per questo il presidente russo sarà disposto a concedere molto perché potrà rivolgersi al suo popolo con la forza di essere stato riconosciuto dalla Casa Bianca". Di conseguenza "via subito tutte le sanzioni contro Mosca. L'obiettivo del neo presidente sarà quello di cooptare i russi nell'Occidente avendoli come alleati e non più come nemici".

NATO E CINA - "L'Amministrazione Obama ha tentato solo debolmente di chiedere agli alleati della Nato di fare la loro parte e di smettere di spendere pochissimo e male, principalmente per palazzi e cerimonie. Trump chiederà quindi ai paesi della Nato di spendere di più per le forze militari e quindi i rapporti saranno decisamente più freddi". Tensione in aumento, poi con Pechino "perché Trump appoggerà i paesi sotto pressione da parte della Cina, primo fra tutti le Filippine".

ISIS E PAESI ARABI - Stop ai deboli attacchi contro lo Stato Islamico, "Trump invece cercherà di schiacciare l'Isis usanza la forza militare. Ma non ci saà nessuna invasione di terra di nessun paese, anzi prevedo un ritiro delle truppe Usa dalla zona e uno stop alla collaborazione con l'Iraq". Ai paesi arabi Trump "chiederà eguaglianza e simmetria. Se sono alleati degli americani devono esserlo sempre e quindi finirla con la propaganda anti-Usa salvo poi chiedere aiuto a Washington". Per quanto riguarda Israele "non cambierà nulla. Democratici e repubblicani sono d'accordo nel considerarlo l'unico vero paese democratico del Medio Oriente e un alleato sincero".

AMERICA LATINA - "Attualmente gli Stati Uniti sono molto deboli nel Sud America soprattutto perché le classi dirigenti di quei paesi non vogliono ingerenze dagli Usa. Non vogliono essere disturbati mentre fanno i loro 'affari' e le loro cose non sempre pulite. E gli intellettuali del Sud America sostengono quei regimi vedendo come disturbo indesiderato l'arrivo dei nord-americani. Non cambierà molto con Trump alla Casa Bianca proprio perché i paesi latino-americani non vogliono relazioni con gli Usa".
 

Tags:
donald trump presidente usavince trump usausa vincerà trumppresidente usa trumptrump clintontrump clinton presidentetrump clinton presidenzialitrump vincerà sulla clintontrump batterà clinton
in evidenza
Excel, scoppia la polemica social "E' più importante della storia"

Il dibattito sulla scuola

Excel, scoppia la polemica social
"E' più importante della storia"

i più visti
in vetrina
SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico

SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico


casa, immobiliare
motori
Inaugurate Casa 500 e La Pista 500, il manifesto “green” di FIAT

Inaugurate Casa 500 e La Pista 500, il manifesto “green” di FIAT


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.